RAVENNA - Il sistema museale ravennate compie 10 anni

RAVENNA - Il sistema museale ravennate compie 10 anni

RAVENNA - Si svolgerà domani, ore 09.45, all’Albergo Cappello - Sala Marinara, in via IV novembre, 41 a Ravenna una giornata di studio che servirà per riflettere sul lavoro svolto in dieci anni di Sistema Museale Provinciale e per raccogliere suggerimenti, idee, proposte e, perché no, anche provocazioni per il lavoro dei prossimi anni.


Il programma prevede, alle ore 9.45, dopo il saluto di Francesco Giangrandi e di Ricci Maccarini, presidente e assessore alla cultura della Provincia, gli interventi di Pier Domenico Laghi, dirigente del Settore cultura della Provincia, Alessandro Zucchini, Direttore IBC, Antonio Panaino, Preside della Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali Università degli Studi di Bologna, Giorgio Cozzolino, Soprintendente ai Beni Architettonici e del Paesaggio di Ravenna, Claudio Spadoni, Direttore Museo d'Arte della Città di Ravenna, Jadranka Bentini, Direttrice Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza e Giuseppe Masetti, Direttore Museo Civico Le Cappuccine di Bagnacavallo. Alle ore 12.45 prenderà la parola per tirare le somme della giornata di lavori, Cristiano Seganfreddo, Direttore "Fuori Biennale" di Vicenza, esperto di distretti culturali.


Nel corso dell'incontro verranno presentati i più recenti prodotti realizzati dal Sistema Museale a beneficio della valorizzazione dei propri musei: il nuovo sito del Sistema Museale, completamente rinnovato nella grafica e nei contenuti, i percorsi virtuali museali "Exhibits" 3D e il Gioco di Ruolo "Senio 1945".


Il territorio ravennate presenta un’offerta museale ricca e capillarmente diffusa, con oltre 50 musei che si caratterizzano per l’eterogeneità delle raccolte, legate al territorio, e per le piccole dimensioni. Si tratta di un patrimonio che richiede un ampio sforzo di programmazione e di coordinamento per via della spiccata frammentazione organizzativa, della localizzazione estremamente diffusa e della differenziazione delle raccolte. Il Sistema Museale Provinciale nasce ufficialmente nel novembre del 1997 con l’intento di valorizzare meglio questo articolato patrimonio, che da un sistema territoriale integrato non può che trarre vantaggi. La Provincia di Ravenna è il soggetto centrale, il cui ruolo propulsore è finalizzato a pianificare le iniziative in modo organico, favorendo le collaborazioni e le opportune sinergie, ferma restando l’autonomia delle singole realtà.


“Negli anni – commenta Ricci Maccarini - si sono moltiplicate le iniziative si è sviluppato il metodo dello scambio di conoscenze, risorse, idee. È stata rafforzata in questo modo la riqualificazione complessiva dell’intero processo di produzione museale (valorizzazione delle raccolte, comunicazione e marketing, didattica, editoria, conservazione, catalogazione), a beneficio soprattutto delle realtà più piccole. L’evoluzione del Sistema è stata lenta, ma costante. A partire dal 2004 hanno aderito ben 37 musei, 17 in più rispetto alla prima convenzione del 1997: questo rappresenta un dato significativo, al quale va aggiunto un altro indicatore assolutamente positivo, costituito dall’andamento favorevole delle statistiche sull’afflusso di visitatori ai musei del Sistema. Le prospettive future del Sistema Museale sono legate soprattutto ad un’attuazione compiuta degli standard di qualità: a tale finalità occorre consolidare le risorse provinciali e regionali distribuite nell’ambito dei Piani museali annualmente approvati dalla Provincia, al fine di sostenere le realtà museali del territorio e segnatamente quelle più piccole. Nel decennio 1997-2007 sono stati destinati ai musei per interventi di valorizzazione complessivamente € 490.215, mentre sui Piani Museali, istituiti ai sensi della L.R. 18/2000, € 1.837.582”.


Tra gli interventi di valorizzazione, spicca l’attività editoriale curata dal Sistema: la varietà di pubblicazioni rappresenta un’efficace azione di marketing per ampliare la visibilità dei musei e favorire il rilancio dei visitatori da un museo all’altro. Particolare attenzione è inoltre rivolta alle iniziative di didattica museale, gestite attraverso il Laboratorio Provinciale di didattica museale, che annualmente organizza corsi di formazione e aggiornamento per gli operatori culturali e per gli insegnanti, nonché attività finalizzate a creare un più stabile rapporto tra il mondo della scuola e le istituzioni museali del territorio.


La sfida più suggestiva è costituita dalla implementazione dei servizi on line destinati sia agli operatori dei musei, sia ai cittadini e ai potenziali visitatori, grazie alla realizzazione di un vero e proprio portale dei musei all’interno della rete civica provinciale. Il nuovo portale (www.sistemamusei.ra.it) consente di mettere in rete i documenti, le idee, i servizi, a beneficio di tutto il territorio. Ne sono un esempio i suggestivi percorsi virtuali in 3D realizzati per valorizzare il patrimonio museale locale.

Se inizialmente i musei ravennati si affacciavano alla rete per antonomasia, internet, grazie alla rete civica Racine promossa dalla Provincia, successivamente, con il progetto "Musei in rete", hanno iniziato a sistematizzare l'uso di questo strumento. Oggi, a dieci anni di avvio del Sistema, i musei iniziano a proporre, attraverso la rete, servizi, visite virtuali, giochi didattici interattivi, ecc. Dietro questo strumento si è creata una rete altrettanto flessibile, complessa e produttiva di relazioni, collaborazioni, scambi di esperienze, produzione di strumenti, pubblicazioni, servizi e approfondimenti.


“Questo – precisa Ricci Maccarini - il percorso dei primi dieci anni di vita del Sistema, che in questa giornata si vuole ricordare con intento non celebrativo ma con lo sguardo rivolto al futuro. Due le letture di questa esperienza: la prima proposta da esperti osservatori esterni, la seconda da addetti ai lavori che dall'interno si confrontano quotidianamente con la gestione ed i servizi museali”.


Info: tel. 0544 258111, e.mail: sistemamusei@mail.provincia.ra.it


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -