Ravenna, immagini femminili. L'osservatorio fa smantellare un'insegna irrispettosa

Ravenna, immagini femminili. L'osservatorio fa smantellare un'insegna irrispettosa

Ravenna, immagini femminili. L'osservatorio fa smantellare un'insegna irrispettosa

RAVENNA - Un osservatorio permanente per monitorare le immagini lesive della dignità femminile, soprattutto nelle pubblicità. E' la naturale evoluzione del Comitato "Immagini amiche delle donne", nato alla fine di novembre e composto da donne provenienti da alcuni uffici comunali, dall' Ufficio scolastico provinciale, da rappresentanti di Linea Rosa, dell'Udi, di Ravenna Entrate e dalla consigliera di parità della Provincia.

 

In questi primi mesi di attività, l'organismo ha al proprio attivo la rimozione dell'insegna luminosa di un locale pubblico situato in una strada ad alta percorrenza, da più parti segnalata come indecorosa e volgare. Così come ha registrato l'accoglimento di un nuovo comma all'articolo 20 nel regolamento comunale del mercato dell'antiquariato, che prescrive il divieto di esposizione (nelle bancarelle degli antiquari) di "libri, oggetti, immagini, scritte che risultino lesivi della dignità delle persone o che contengano elementi che, valutati nel loro contesto, approvino, esaltino o inducano alla violenza contro le persone senza distinzione di sesso, orientamento sessuale, etnia, lingua, religione".

 

A seguito della campagna di comunicazione promossa per la condivisione del lavoro domestico "Ci sono donne che non devono chiedere mai. Non in Italia...", sono al completo i corsi e laboratori sul lavoro domestico al quale si sono iscritti trenta uomini.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -