Ravenna, imprese storiche, arriva il registro

Ravenna, imprese storiche, arriva il registro

Ravenna, imprese storiche, arriva il registro

RAVENNA - Imprese ravennati ultracentenarie cercasi per l'iscrizione al Registro nazionale delle imprese storiche e per importanti riconoscimenti. In occasione del 150° anniversario dell'Unità d'Italia, il sistema camerale e le singole Camere di commercio hanno predisposto un programma di attività finalizzate a valorizzare e premiare quelle imprese che, nel tempo, hanno saputo trasmettere alle generazioni successive un patrimonio di esperienze e valori imprenditoriali.

 

A tale fine è stato pensato ed istituito un Registro nazionale delle imprese storiche, che sarà reso disponibile sul sito istituzionale dell'Unioncamere, cui possono iscriversi tutte le imprese - di qualsiasi forma giuridica e operanti in qualsiasi settore economico - già iscritte nel Registro delle imprese, attive e con esercizio ininterrotto dell'attività nell'ambito del medesimo settore merceologico per un periodo non inferiore a 100 anni (tale requisito temporale deve essere maturato al 31 dicembre di ciascun anno).

 

Le imprese interessate possono presentare alla Camera di Commercio di Ravenna la domanda di iscrizione nel Registro nazionale utilizzando l'apposita modulistica, che è disponibile sul sito web della Camera di Commercio o presso l'ufficio Promozione e comunicazione. Si precisa che le domande devono essere inviate entro e non oltre il 28/02/2011 (per le raccomandate farà fede il timbro con la data dell'ufficio postale accettante).

 

Al modulo devono essere allegati: 1) una breve relazione sulla vita dell'azienda dalla costituzione ad oggi, dalla quale si evinca, in particolare, la continuità storica dell'impresa (indipendentemente da modificazioni societarie quali fusioni, incorporazioni, cambiamenti di ragione sociale o di sede, ecc.); 2) copia della documentazione storica utile a dimostrare la data di avvio dell'attività o della costituzione, qualora queste non coincidano con quelle risultanti dalla visura camerale; 3) eventuale copia di pubblicazioni e/o documentazione storica sulle origini e sulla storia dell'impresa.

 

Particolarmente apprezzato, inoltre, l'invio in copia di ulteriore materiale documentale storico (atti, fotografie d'epoca, disegni o rappresentazioni grafiche di marchi ecc.), preferibilmente già in formato elettronico, per l'eventuale pubblicazione nel Registro delle imprese storiche, che consentirà di dare profondità storica alle funzioni di pubblicità legale per le imprese.

Nel prossimo mese di aprile, a Roma, nel corso della giornata conclusiva delle iniziative celebrative camerali - momento clou sarà un convegno nazionale sui caratteri originali e connotativi dell'economia italiana dall'Unità d'Italia ad oggi - un particolare riconoscimento nazionale verrà conferito alle 150 imprese più antiche per sottolineare il contributo dato al processo di costruzione dell'identità unitaria del Paese e al suo progresso sociale ed economico.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al di là degli intenti celebrativi, le varie iniziative vogliono promuovere una riflessione sui caratteri (culturali, sociali e antropologici) connotativi del sistema produttivo italiano. L'economia italiana ha infatti un cuore antico, legato alla storia e ai territori, e parlare dei 150 anni dell'unità d'Italia significa anche evidenziarne le caratteristiche, fra cui la capacità, tutta italiana, di produrre cose che piacciono al mondo. Come dimostra il successo e la diffusione dell'espressione "made in Italy" quale sinonimo di qualità, creatività e versatilità produttiva.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -