Ravenna: in auto con 15 chili di eroina, condannati due albanesi

Ravenna: in auto con 15 chili di eroina, condannati due albanesi

Ravenna: in auto con 15 chili di eroina, condannati due albanesi

RAVENNA - Dovevano rispondere in concorso dell'accusa di importazione e detenzione di sostanze stupefacenti. Il giudice Cecilia Calandra ha condannato lunedì con rito abbreviato due giovani albanesi. Aruglent Gjodjeschi, difeso dall'avvocato Luca Donelli, dovrà scontare nove anni di reclusione, mentre il connazionale Petrika Pristi, assistito dal legale Alessandro Monteleone, ne dovrà trascorrere tredici. I due vennero arrestati dalla Guardia di Finanza il 10 giugno scorso.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Furono fermati nel parcheggio del "Cinema City" mentre si trovavano a bordo di un'auto all'interno della quale avevano occultato ben quindici chili di polvere di eroina con un principio attivo pari a due chili. Fondamentali per il buon esito delle indagini furono una serie di intercettazioni telefoniche che consentirono agli inquirenti di appurare l'arrivo di un consistente carico di eroina a Ravenna. Il pubblico ministero Cristina D'Aniello aveva chiesto per gli imputati quindici anni per Pristi e undici per Gjodjeschi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -