Ravenna, incidente aereo all'aeroporto Spreta: il pilota rischia una gamba

Ravenna, incidente aereo all'aeroporto Spreta: il pilota rischia una gamba

Ravenna, incidente aereo all'aeroporto Spreta: il pilota rischia una gamba

RAVENNA - La carcassa del Pilatus Porter, il monoelica precipitato sabato pomeriggio poco dopo il decollo all'aeroporto Spreta di Ravenna, è stata sequestrata ed ora è a disposizione degli inquirenti che stanno cercando di far luce sulle cause dell'improvvisa virata dopo che il velivolo si era alzato di una trentina di metri di quota. Sono due le inchieste aperte: una dell'agenzia nazionale per la sicurezza al volo e l'altra della Procura, coordinata dal pm Cristina D'Aniello.

 

>LE IMMAGINI DELL'INCIDENTE AEREO, Rafotocronaca

 

Il magistrato, che ha già ascoltato alcuni dei feriti della tragedia sfiorata, ha effettuato domenica un secondo sopralluogo all'aeroporto. Gli inquirenti hanno acquisto anche della documentazione e atti relativi alla manutenzione dell'aereo.

 

Sono intanto sempre gravi, ma stazionarie, le condizioni di due degli undici feriti della sciagura sfiorata. Si tratta di una giovane paracadutista sammarinese di 27 anni, ricoverata all'ospedale 'Maurizio Bufalini' di Cesena nel reparto di Anestesia e Rianimazione con un'emorragia cerebrale, e del pilota, un 52enne riminese, responsabile del centro lancio "Pull out", che rischia di perdere una gamba.

 

E' ricoverato nel reparto di Pediatria dell'ospedale di Bologna, con un polmone perforato ma non in pericolo di vita, anche il minorenne faentino che si trovava come passeggero a bordo dell'aereo. Gli altri feriti sono un 33enne ed un 42enne di Cesena, un 38enne di Ravenna, un 33enne di Russi, un 52enne di Rimini, un 32enne di San Michele di Bari, un padovano di 44 anni, un vicendtino di 41 ed un 40enne di Pordenone.

 

Sull'incidente è intervenuto anche il sindaco Fabrizio Matteucci: "Auguro tutto il bene possibile al giovanissimo passeggero, al pilota e ai paracadutisti. In quei minuti di grandissima tensione, sabato pomeriggio ho visto con i miei occhi e toccato con mano la grande professionalità ed efficienza dei responsabili e degli operatori del servizio Emergenza territoriale della provincia di Ravenna e della centrale operativa del 118 di Area Vasta. Analogo plauso rivolgo alla direzione del nostro ospedale, a chi lavora al Pronto Soccorso e in Rianimazione".

 

Sabato, ha aggiunto, "mi sono tenuto costantemente in contatto con il Prefetto Bruno Corda e desidero ringraziare Carabinieri, Polizia di  Stato, Polizia Stradale,  Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco e  Polizia Municipale per la rapidità e l'efficienza con cui hanno gestito questa emergenza".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -