Ravenna, infermiere col vizio del furto finisce agli arresti domiciliari

Ravenna, infermiere col vizio del furto finisce agli arresti domiciliari

Ravenna, infermiere col vizio del furto finisce agli arresti domiciliari

RAVENNA - Un infermiere bolognese di 39 anni, residente nel Ravennate, D.R. le sue iniziali, è stato arrestato mercoledì scorso dai Carabinieri della stazione di Budrio in esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari per aver derubato, nel dicembre scorso, una donna all'ospedale civile di Budrio che aveva fatto vista ad un parente. In quell'occasione la derubata aveva sorpreso l'infermiere mentre stava rovistando in una borsetta.

 

Il 39enne si era impossessato di 30 euro. Vistosi scoperto, l'uomo ha poi immediatamente restituito il denaro alla denunciante. Partendo da quell'episodio, i Carabinieri hanno poi ricollegato una serie di altri reati analoghi commessi, fra il 25 ottobre ed il 22 dicembre, sempre in quell'ospedale. Sono 9 i casi attribuiti al momento ad R.D.: tutti furti di piccole somme di denaro ai danni di altrettanti pazienti ricoverati in quel reparto (per un totale di 260 euro sottratti) e denunciati ai Carabinieri.

 

In tutte le circostanze il soggetto, avvantaggiandosi della propria qualifica professionale, avrebbe avuto modo di muoversi all'interno dell'ospedale di Budrio. Adesso R.D. si trova agli arresti domiciliari a disposizione dell'Autorità Giudiziaria a cui dovrà rispondere di furto aggravato continuato.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -