Ravenna, iniziative per la formazione dei giovani

Ravenna, iniziative per la formazione dei giovani

RAVENNA - "In autunno la Provincia metterà in campo alcune iniziative per promuovere il lavoro dei giovani" annuncia l'assessore provinciale di Ravenna alla formazione Paolo Valenti. Ecco le occasioni da non perdere per migliorare le proprie competenze professionali e aumentare le chance di inserimento e/o permanenza qualificata nel mercato del lavoro. Anzitutto gli incontri informativi sulla ricerca del lavoro .

 

Si tratta di incontri informativi-orientativi pensati specificatamente per i giovani che hanno l'obiettivo di aiutare chi si presenta per la prima volta sul mercato del lavoro nella ricerca di una occupazione. I temi trattati riguardano le tecniche tradizionali di ricerca del lavoro, ma anche nuovi strumenti utilizzati dalle imprese per effettuare la selezione tramite il web, come il video curriculum e skype, e nuovi metodi per farsi conoscere dal punto di vista professionale come i social network.

 

Una seconda opportunità è offerta dal progetto "Tutti uguali, tutti diversi: nuove generazioni al lavoro", cofinanziato nell'ambito dell'Azione ProvincEgiovani del Ministero della Gioventù. La Provincia si è aggiudicata un finanziamento di 15.170 euro per sostenere la partecipazione dei giovani - in particolare dei giovani stranieri - al contesto sociale e lavorativo . Il passaggio al mondo del lavoro è reso ancora più problematico dalla situazione di crisi economica di questi anni e soprattutto l'occupabilità dei giovani stranieri merita un'attenzione speciale, in quanto, per loro, il passaggio al mondo del lavoro e ad una solida inclusione sociale risulta ancora più difficoltoso. I giovani stranieri si trovano a vivere una molteplicità di transizioni e problematiche: il passaggio alla vita adulta, il cambiamento di contesto socio-culturale, l'incontro con pregiudizi e discriminazioni.

 

L'obiettivo del progetto è sostenere un buon inserimento nel mercato del lavoro, fondamentale per evitare che i giovani e le giovani disperdano il loro capitale e le loro potenzialità in traiettorie ingannevoli e dequalificate, privando così sé stessi e questa comunità di una potenzialità di qualificazione e crescita.

 

Il progetto prevede la realizzazione di 12 tirocini della durata massima di tre mesi destinati a giovani di età compresa fra i 19 e i 25 anni. Durante il tirocinio il giovane riceverà una borsa di studio. Per la promozione dell'iniziativa saranno coinvolti i centri di aggregazione giovanile.

I giovani interessati potranno candidarsi ad una selezione pubblica e saranno seguiti per tutto il percorso dai Centri per l'impiego . I percorsi di tirocinio prevedono una formazione in aula, un'esperienza in azienda e la disponibilità di un tutor personale.

 

Infine per chi desidera effettuare un'esperienza formativa all'estero l'occasione si presenta con il nuovo bando per 10 borse di studio per tirocini all'estero riservate a giovani laureati.

 

"L'obiettivo - precisa Valenti - è quello di valorizzare i laureati in cerca di un'occupazione con percorsi professionalizzanti all'estero che ne potenzino una maggiore occupabilità e spendibilità rispetto alle imprese del territorio e alle vocazioni locali. I tirocini avranno una durata di 16 settimane da effettuarsi nel periodo febbraio-maggio 2011 e si svolgeranno nei seguenti Paesi europei: Belgio, Irlanda, Malta, Regno Unito e Spagna. Il bando scade il 25 ottobre 2010"

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -