Ravenna: insediato il Comitato per Ravenna Capitale

Ravenna: insediato il Comitato per Ravenna Capitale

Ravenna: insediato il Comitato per Ravenna Capitale

Si è insediato in mattinata presso la Residenza Municipale il Gruppo di lavoro designato dalla Giunta Comunale  quale strumento operativo funzionale  all'elaborazione delle linee programmatiche necessarie al  dossier di candidatura per il titolo di Capitale Europea della Cultura 2019.  Chiamati a sedere al tavolo del confronto sono: Christopher Angiolini, Andrea Baravelli, Elisa Battistini, Maria Rita Bentini, Lorenzo Donati, Alessandro Fabbri, Tahar Lamri, Franco Masotti e Marianna Panebarco.

 

Ha aperto i lavori l'Assessore Alberto Cassani che ha analizzato il percorso compiuto finora da Ravenna, facendo anche il punto sulle mosse delle possibili concorrenti.  Obiettivo del gruppo di lavoro è quello di individuare i filoni progettuali capaci di rendere evidente la ragione per la quale Ravenna può essere riconosciuta capitale europea della cultura.

 

La riconoscibilità e i tratti identitari della città pertanto devono trovare una tematizzazione in una possibile proiezione futura, dove la persistenza dell'antico, di cui Ravenna è esempio mirabile e unico in ambito europeo, deve essere arricchita dalla valorizzazione delle tracce del nostro tempo attraverso una proposta che contemperi realtà e trasformazione, ricerca e visionarietà.

 

Come ha ricordato l'assessore "Ravenna è una delle città più antiche d'Europa in cui questa antichità ha un'altissima densità di documentazione, a partire dal mirabile lascito monumentale. A tale caratterizzazione relativa all'antico deve corrispondere, nella costruzione del programma, e più in generale nella visione che sottende al governo culturale,  una forte proiezione verso il futuro e verso l'innovazione dove la cultura costituisce il baricentro di una trasformazione complessiva che coinvolge la comunità e il territorio".

 

Coraggio e passione sono connessi all'ambiziosa sfida culturale a cui sono chiamati i nove protagonisti del gruppo, accomunati non solo da esperienze di grande interesse nell'ambito dei settori più innovativi della cultura, ma soprattutto da grande coinvolgimento ed entusiasmo per il progetto. Dall'incontro, che Cassani ha definito " molto fecondo e appassionato", sono emerse suggestioni e proposte progettuali di grande valore che, nel corso dei prossimi mesi, verranno sviluppati e strutturati in modo da essere condivisi nell'ambito delle forme di partecipazione individuate come più efficaci.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -