RAVENNA - L’enogastronomia e l’offerta turistica in vetrina a Madrid

RAVENNA - L’enogastronomia e l’offerta turistica in vetrina a Madrid

RAVENNA - La Provincia, il Comune , la Camera di Commercio con la propria Azienda Speciale Sidi – Eurosportello di Ravenna, IAL Emilia - Romagna Campus Internazionale turistico alberghiero con il partner spagnolo, Escuela de Sevilla Gruppo Lezama, in collaborazione con la Camara de Commercio e Industria Italia – Spagna , Enit , Istituto Commercio Estero (ICE), il Consolato Generale d’Italia di Madrid , l’aeroporto internazionale G. Marconi di Bologna e la compagnia aerea Myair hanno organizzato nella capitale spagnola per la stampa e gli operatori specializzati la prima presentazione turistica ed enogastronomica del ravennate.


L’annata turistica 2006 della provincia di Ravenna - arrivi e presenze di turisti italiani e stranieri - si è chiusa con un bilancio positivo:1milione259mila gli arrivi, con un incremento dell’8,05 per cento rispetto al 2005. Le presenze sono state 6 milioni840mila, pari ad un + 3,79 rispetto al 2005. Le nostre strutture ricettive annoverano 562 alberghi, 19 campeggi, 45 aziende di agriturismo, 4 ostelli per la gioventù, 151 bed & breakfast, 8.136 alloggi privati ad uso turistico. Il numero complessivo dei posti letto disponibili in provincia di Ravenna è di 111mila695 unità, di cui 40.217 negli alberghi. In provincia di Ravenna ci sono 993 ristoranti e trattorie, pizzerie, pub, osterie; 1.776 bar e caffetterie; 32 discoteche e sale da ballo. Sulle spiagge ravennati – il litorale è di circa 50 chilometri- ci sono 443 stabilimenti balneari.

La provincia di Ravenna – provincia ospitale - è stata definita dal Censis, il nostro più grande istituto di studi e ricerche nazionale, il primo distretto turistico italiano per quanto riguarda il turismo d’arte. Sono trentacinque i musei che aderiscono al Sistema provinciale. Siamo, inoltre, in grado di offrire un tipo di vacanza che è un’esperienza di svago complessiva – total leisure experience – che comprende tutte le opportunità di divertimento, di relax, di conoscenza dei luoghi, di cultura. Tutto questo all’interno di un contesto che vede la provincia di Ravenna, seconda in Italia dopo Bologna, per capitale sociale: un dato che si riferisce alla rete di relazioni e comportamenti fiduciosi che si intrecciano fra le persone fuori dalla cerchia familiare e che fanno di tali persone una comunità.


Un’offerta che ha tutte le caratteristiche per piacere agli amici spagnoli.


Tra il 2005 e il 2006 le presenze di turisti spagnoli in provincia di Ravenna sono passate da 10.213 a 12.831, con un incremento del 25,63 per cento; gli arrivi, stesso periodo,sono passati da 3.338 a 4.086 registrando un + 22,41 per cento.


L’aeroporto internazionale G. Marconi di Bologna – oltre 4 milioni di passeggeri nel 2006 – ha registrato un traffico con la Spagna di 377.480 passeggeri nel 2005 e di 403.551 nel 2006 ( + 6,9). La tratta Bologna – Madrid ha fatto registrare - anno 2005 - 107.305 passeggeri , che sono diventati 115. 732 nel 2006 ( + 7,9). Una recente indagine sul turismo (www.fattorekappa.it), che ha analizzato sia quello spagnolo sia quello emiliano - romagnolo, ha evidenziato come,tra tutte le strategie che appaiono vincenti per le imprese del settore, quella di una forte collaborazione tra turismo e sistema aeroportuale sia la prioritaria da seguire.


Questa mattina nella splendida cornice del Cafè de Oriente, nella piazza omonima, di fronte al Palazzo Reale, si è svolto l’incontro tra gli amministratori ravennati , i giornalisti e gli operatori turistici madrileni.

Erano presenti: Fabrizio Matteucci, sindaco del Comune di Ravenna, Massimo Ricci Maccarini, assessore alla cultura della Provincia di Ravenna, Natalino Gigante, vice presidente della Camera di Commercio, Alberto Cassani e Andrea Corsini, assessori alla cultura e al turismo del Comune di Ravenna, Giangluigi Casalegno presidente del Consorzio Ravenna Incoming.


Per l’occasione il servizio turismo della Provincia ha messo a disposizione un DVD “ Ravenna Intorno” sulla provincia di Ravenna in lingua spagnola e i materiali promozionali che sono stati distribuiti ai presenti.

Presentata la proposta di Ravenna capitale europea della cultura nel 2019. Sempre per l'incontro di oggi FMR Arte ha stampato in lingua spagnola - 1.000 esemplari - il volume della Collana Grand Tour , dedicato agli splendori di Ravenna. Un libro di duecentodieci pagine, di cui centosettantasei con immagini a colori che - ha detto Davide Bolognesi, direttore di FMR Spagna - va a coprire il vuoto della editoria d'arte spagnola di alta qualità.Il libro sarà posto in vendita nelle librerie specializzate di Madrid e nei circuiti distributivi museali.


Contemporaneamente alla presentazione turistica al Cafè de Oriente sono in corso, e proseguiranno anche nel pomeriggio e nella mattinata di domani, presso la sede dell’ ICE di Madrid , gli incontri commerciali, organizzati dall’azienda speciale Eurosportello di Ravenna tra rappresentanti delle imprese Cevico Centro Vinicolo Cooperativo Romagnolo, Consorzio Bio Export (raggruppa 15 aziende di tutta la Regione Emilia - Romagna di prodotti certificati biologici), Consorzio Romagna Alimentare ( 20 aziende romagnole di produzione di prodotti tipici e vini), I Liveri ( confetture e marmellate, la cui titolare, la faentina Stefania Callegari, vuol proporre qui anche la sua originalissima gelatina di vini rossi) con le oltre 15 aziende spagnole che hanno segnalato il loro interesse, tra cui : Biodistribucion Agroalimentaria Sl, Comercial C.B.G. S.A (grandi importatori di prodotti alimentari italiani), Eco Alternativa, El Corte Ingles S.A. (la più grande azienda di distribuzione spagnola) e Negrini S.L. (importatore di prodotti alimentari italiani).


In serata , alle 20, nella sede del Consolato Generale d’Italia, Calle Augustin de Betancourt, verrà inaugurata la mostra delle copie dei mosaici antichi di Ravenna che rimarrà allestita nel Palazzo di Santa Coloma per due settimane.

Alla Festa Nazionale Italiana, che quest’anno vede la provincia di Ravenna come protagonista, sono state invitate dal console generale, Sergio Barbanti, rappresentanze istituzionali, tra cui la delegazione di consiglieri provinciali di Ravenna, di imprese italiane che operano in Spagna e di operatori turistici.

"Finalmente - ha detto il console Barbanti ieri sera incontrando la delegazione ravennate e dopo aver visionato in anteprima la mostra - la nostalgia di Ravenna, dei luoghi a me più cari, viene appagata non con un mio ritorno in Romagna, ma dalla provincia di Ravenna che viene qui a Madrid per tutta la comunità madrilena."

IAL Emilia – Romagna Campus Internazionale turistico alberghiero di Cervia, in collaborazione con la Escuela de Sevilla Gruppo Lezama , questa mattina hanno curato la presentazione enogastronomica per gli operatori del settore e per questa sera progettato e allestito il ristorante didattico nei saloni del Palazzo di Santa Coloma: un buffet con tutti prodotti tipici della Romagna. I vini – spumanti, sangiovese, trebbiano , albana - simboli della nostra ospitalità sono stati offerti da: Azienda Agricola Trerè, Azienda Agricola Marabini, Cantina Ronchi, Consorzio il Bagnacavallo, Copa Faenza, Fattoria Zerbina, Ente Tutela Vini, Cantina Sociale Faenza, Cab, Caviro, Gruppo Cevico, Intesa.

Il pubblico, oltre 700 gli invitati, sarà intrattenuto dal gruppo musicale Roaring Emily Band di Casola Valsenio (www.roaring.it) composto da : Alessandro Mazzotti, Alessandro Morini, Antonio Giorgi, Stefano Franceschelli, Roberto Ricciardelli e Alessandro Lanzoni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per informazioni: 0039 335 8280514


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -