RAVENNA - L'assessore Asioli risponde a Forza Italia sugli scarti di sfalci e potature

RAVENNA - L'assessore Asioli risponde a Forza Italia sugli scarti di sfalci e potature

RAVENNA - L’assessore provinciale all’agricoltura, Libero Asioli, ha risposto all'interpellanza presentata dal consigliere Francesco Villa, Forza Italia, relativa agli "scarti da sfalci e potature".


“L'argomento proposto è di grande interesse ed è al centro del dibattito anche con le associazioni del mondo agricolo” ha esordito Asioli. “Per cercare di utilizzare a fine energetico anche ogni "scarto" delle produzioni agricole, nei giorni scorsi l'azienda sperimentale M. Marani ha organizzato una dimostrazione con la presenza di macchine all'avanguardia per "cippare" i residui di potature di viti e di kiwi a fini energetici”.


“HERA Imola Faenza è titolare della gestione dei rifiuti urbani nei Comuni di Faenza, Brisighella, Casola Valsenio, Castelbolognese, Riolo Terme e Solarolo. In questi Comuni i residui della manutenzione del verde (potature, ramaglie ed erba falciata) quando raccolti separatamente dai servizi HERA, vengono destinati all'impianto di Compostaggio CAVIRO di Faenza, finalizzato alla produzione di fertilizzante agricolo. I residui della manutenzione del verde vengono accettati, con precisi limiti quantitativi, presso le stazioni ecologiche gestite da HERA Imola Faenza in tutti i Comuni suddetti, oppure, qualora di origine domestica, vengono raccolti a domicilio su prenotazione telefonica al numero verde 800-999500”.


“Una delle priorità trasversali del Piano Regionale di Sviluppo Rurale (P.R.S.R.) 2007‑2013 è rappresentata dalla promozione delle filiere bioenergetiche di limitato impatto ambientale.

La valorizzazione energetica delle biomasse è sostenuta nel P.R.S.R. con gli interventi di tutti gli Assi, attraverso specifiche tipologie di intervento sia per quanto riguarda la realizzazione di impianti finalizzati alla produzione di energia, di modeste dimensioni e con sistemi di combustione a basso impatto ambientale, sia con il sostegno alla produzione di biomassa o colture destinate alla trasformazione energetica.


Gli investimenti per la realizzazione di impianti da biomasse, aziendali ed interaziendali sono promossi dall'Asse 1, in tutte le aree rurali provinciali, con i progetti di filiera, i progetti collettivi e i progetti di singole imprese quando sono finalizzati alla produzione di energia da impiegare prevalentemente nel ciclo produttivo.

Con l'Asse 3 è possibile finanziare impianti aziendali per la produzione di energia finalizzati prevalentemente alla diversificazione economica. Sempre con l'Asse 3, al fine di creare opportunità di lavoro e condizioni per la crescita economica, è possibile promuovere la realizzazione di impianti da biomassa pubblici la cui gestione sarà affidata prioritariamente ad imprenditori agricoli e forestali (misura 321 azione 3).


Tali tipologie di interventi potranno essere localizzati in zona svantaggiata della Comunità Montana e nei Comuni in cui è presente in maniera significativa il problema della riconversione della coltivazione della barbabietola. A tale riguardo, per dare la massima informazione agli imprenditori agricoli e ai comuni dell'area del comprensorio faentino, in collaborazione con la Comunità Montana, abbiamo organizzato una serie di incontri tematici sul PRSR.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Villa ha così replicato: “E’ importante utilizzare questi scarti per produrre energia pulita da biomasse. Sono favorevole all’utilizzo di scarti locali. Diverso il discorso per le produzioni dedicate a questo. Ancora più pericoloso e addirittura disastroso a livello ambientale, è, a mio avviso, importare materie da lontano per produrre energia da biomasse”.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -