Ravenna, l'assessore Farabegoli: "Nessun rischio immigrati alle case popolari di Lido Adriano"

Ravenna, l'assessore Farabegoli: "Nessun rischio immigrati alle case popolari di Lido Adriano"

RAVENNA - In risposta alla interrogazione del consigliere Giancarlo Frassineti relativa alla previsione di nuove case popolari a Lido Adriano e sulle conseguenze che l'alto numero di extracomunitari che le andrà ad occupare avrebbero sulla popolazione e sugli aspetti sociali della località creando una ulteriore ghettizzazione, interviene l'assessore alle politiche abitative e all'immigrazione Ilario Farabegoli: "Mi sembra un tipo di atteggiamento politico proteso solamente ad attirare facili consensi elettorali".

 

Continua Farabegoli: "In quanto nella sostanza, ciò che afferma è totalmente privo di fondamento. A Ravenna infatti, gli extracomunitari presenti nelle case popolari sono il 10%, del totale, una percentuale compatibile con la loro presenza in città. La contraddizione che si evidenzia maggiormente nella sua interrogazione, è determinata dal fatto che lei stesso dichiara che oggi a Lido Adriano vi è già un numero elevato di cittadini extracomunitari pur in assenza di case popolari: non è quindi la presenza di E.R.P che concorre a fare aumentare la presenza di cittadini extracomunitari in un luogo piuttosto che in un altro".

 

E ancora: "Magari mi si potrà dire che chi già da tempo risiede a Lido Adriano, e un domani non fosse più in grado di pagare l'affitto di mercato e fosse provvisto dei requisiti richiesti, potrebbe in presenza di case polari restare a Lido Adriano, immigrato o no che sia. L' edilizia residenziale pubblica è un servizio essenziale ed è da considerarsi alla pari delle strutture per l'assistenza di base, per dare compiutamente servizi ai residenti di una località. Credo quindi, che le sue preoccupazioni in questo senso possano essere tranquillamente sedate".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -