Ravenna, l'Enpa: "Gli unici senza soldi per canili e gattili"

Ravenna, l'Enpa: "Gli unici senza soldi per canili e gattili"

RAVENNA - La Provincia di Ravenna non si è mossa per chiedere i fondi regionali destinati a canili e gattili. E' la denuncia di Carlo Locatelli, presidente dell'Enpa, ente protezione animali. In questi giorni la Regione Emilia Romagna ha reso noti gli stanziamenti di fondi assegnati alle singole Province, allo scopo di realizzare o ristrutturare i canili o i gattili pubblici presenti sul territorio.

 

Dice Locatelli: "Allorquando la Regione, con propria circolare, chiede alle Amministrazioni Provinciali di far pervenire entro un preciso termine i progetti relativi agli interventi da effettuare, le Province stesse debbono convocare il Comitato Provinciale per la Legge Regionale n. 27/2000, di cui, tra l'altro, fanno parte anche le associazioni zoofile o animaliste presenti sul territorio. Nella Deliberazione di Giunta Regionale n. 2199 del 27/12/2010, sono menzionate tutte le Province, ad esclusione di quella di Ravenna".

 

"In poche parole, l'Assessorato alle Politiche Sociali e Sanitarie se l'è dormita di brutto e si è dimenticato di convocare il Comitato Provinciale suddetto allo scopo di chiedere la necessità di realizzare degli interventi sulle strutture di ricovero per animali. Un danno rilevante, dato che di quattrini ne occorrevano eccome!", dice L'Enpa.

 

"Questa è la sensibilità dell'Assessorato nei confronti degli animali: oblio completo. Abbiamo prontamente inoltrato una richiesta, per chiedere chiarimenti, all'Amministrazione Provinciale e una spiegazione riusciranno ad inventarsela. Da parte nostra riteniamo che la Provincia di Ravenna abbia dimostrato, qualora ve ne fosse stato bisogno, che detto ente pubblico, in Italia, sarebbe opportuno eliminarlo".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -