Ravenna, l'Udc attacca l'assessore Stamboulis: "E' anti-clericale"

Ravenna, l'Udc attacca l'assessore Stamboulis: "E' anti-clericale"

Ravenna, l'Udc attacca l'assessore Stamboulis: "E' anti-clericale"

RAVENNA - Non solo spacca la maggioranza "coi suoi gesti anticlericali", ma "non si occupa" delle sette famiglie che fanno uscire i figli prima da scuola perche' non hanno i soldi per pagare la mensa. L'assessore all'istruzione del Comune di Ravenna Elettra Stamboulis "semplicemente, si deve dimettere". Lo chiede in una nota il segretario comunale Udc di Ravenna, Nicola Grandi, furente per "l'inqualificabile gesto di silenzio durante l'inaugurazione dell'asilo di Hera".

 

Sabato infatti, mentre il sacerdote benediva la scuola, Stamboulis e la collega alle Pari opportunita' Giovanna Piaia, per protesta sono rimaste in silenzio. Per Grandi, poi, "anziche' scusarsi per la

sceneggiata cerca di giustificare la sua posizione rispondendo a consiglieri della sua stessa maggioranza con argomentazioni tutt'altro che accettabili". Questo proprio mentre pare che alcune famiglie, "su segnalazione di un consigliere che siede fra gli stessi banchi", non trovino piu' le risorse economiche per poter far fronte alle spese per i pasti dell'asilo dei propri figli.

 

"Mentre di questo ci si aspetterebbe si occupi un assessore, dobbiamo assistere invece ad una posizione e un comportamento degni del piu' profondo e radicato estremo anticlericalismo", attacca ancora Grandi. I consiglieri e l'assessore che hanno preso posizione dissociandosi dall'atteggiamento di Stamboulis "abbiano semplicemente il coraggio di dire che questa convivenza con le ali estreme della sinistra non e' piu' possibile", insomma, "abbiano il coraggio di chiedere all'assessore di farsi da parte". (Dire)

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -