Ravenna: la Bcc in soccorso alle imprese

Ravenna: la Bcc in soccorso alle imprese

Il Credito Cooperativo ravennate e imolese appoggia le imprese. Dopo avere attivato fin dal 2008 alcune iniziative a sostegno delle aziende e dei lavoratori in difficoltà, interviene ancora a favore dell'economia locale. La BCC - insediata nei territori di Ravenna, Faenza, Imola e Lugo - ha infatti aderito al cosiddetto "Avviso comune" firmato il 3 agosto 2009 dal MEF (Ministero dell'Economia e delle Finanze), dall'ABI (Associazione Bancaria Italiana) e dalle Associazioni rappresentative delle imprese (dei diversi settori economici: artigianato, industria, agricoltura, commercio, ecc.).

 

Grazie a questo accordo, tutte le piccole e medie imprese regolarmente operative potranno richiedere la sospensione delle rate dei mutui in corso e continueranno a pagare solo gli interessi; inoltre, sarà possibile accedere a finanziamenti che affiancano operazioni di aumento di capitale da parte dei soci e allungare le scadenze degli anticipi su crediti fino ad un massimo di 9 mesi.

Sono interessate a queste agevolazioni le piccole e medie imprese fino a 250 dipendenti e 50 milioni di fatturato, che dovranno presentare le richieste entro il 30 giugno 2010. Sarà mantenuto il tasso del contratto originario, senza spese di istruttoria o garanzie ulteriori.

 

I mercati ortofrutticoli stanno penalizzando in maniera particolare le aziende agricole del nostro territorio con prezzi non remunerativi; per fronteggiare questa situazione la BCC promuove iniziative specifiche per il settore agricolo. L'anticipo, rispetto alle normali scadenze, dei crediti verso le cooperative di conferimento e trasformazione e i commercianti privati, a tassi estremamente contenuti, nonché la sospensione delle rate dei mutui (sia quota capitale che quota interessi).

Per i soci del Credito cooperativo sono previste agevolazioni particolari.

 

La BCC avvierà la prossima settimana contatti con le organizzazioni professionali, le cooperative e le loro associazioni operanti sul territorio per condividere le modalità tecniche e organizzative.

Gli uffici di tutte le filiali del Credito Cooperativo ravennate e imolese sono a disposizione per fornire ogni informazione alle aziende interessate. Le iniziative saranno pienamente operative a partire dal prossimo 24 agosto.

 

Infine, fin dal luglio scorso, la BCC ha attivato un accordo con ABI e Cassa Depositi e Prestiti per fornire liquidità ulteriore alle imprese di piccola e media dimensione: la BCC ha a disposizione un plafond di 5 milioni di Euro, per mutui a medio termine, rientranti in questa operatività.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -