RAVENNA - La cultura protagonista alla Borsa del Turismo delle cento città d'arte

RAVENNA - La cultura protagonista alla Borsa del Turismo delle cento città d'arte

RAVENNA - “Ospitare la Borsa del turismo delle cento città d’arte d’Italia da un lato rappresenta una grande occasione per promuovere ulteriormente il profilo di Ravenna come città di cultura di rilievo internazionale e la sua candidatura a Capitale europea della cultura, e dall’altro ci offre un’ottima opportunità per avanzare proposte su come potenziare le politiche di valorizzazione e sviluppo culturale delle città d’arte in generale e delle città con siti Unesco in particolare”.


Lo ha detto Alberto Cassani, assessore alla Cultura, illustrando ai rappresentanti degli enti ravennati che siedono attorno al Tavolo delle istituzioni culturali (Fondazione Ravenna Manifestazioni, Fondazione RavennAntica, Fondazione Casa di Oriani, Istituzione Biblioteca Classense, Istituzione Museo d’arte della città, Ravenna Teatro) gli appuntamenti organizzati, su proposta del Comune di Ravenna, dalle associazioni delle Città d’arte e cultura (Cidac) e delle Città e dei siti patrimonio mondiale dell’Unesco (Ravenna fa parte di entrambe) nell’ambito della prossima Borsa del turismo delle cento città d’arte.


Le iniziative del Cidac partono la mattina del 22 maggio con l’assemblea dei soci. “L’assemblea – ha spiegato Cassani – si concluderà con l’approvazione di un documento che costituirà la piattaforma programmatica elaborata dalle città in merito alle politiche culturali nel nostro Paese da sottoporre al nuovo governo. Il documento riproporrà il ruolo centrale delle città e affronterà tra l’altro, nello specifico, il ruolo delle Fondazioni di gestione nel campo della valorizzazione dei beni culturali”. Per il pomeriggio è invece in programma un convegno su “Il governo dei flussi del turismo scolastico: un’opportunità per le città d’arte italiane”. Il 23 maggio, nella mattinata, si terrà invece una Tavola rotonda su “Una legge quadro per le città d’arte per governare lo sviluppo locale e migliorare l’accoglienza dei viaggiatori”.


Gli appuntamenti organizzati dall’associazione delle Città e dei siti Unesco: il 24 maggio si terranno l’assemblea dei soci, al mattino, e l’ottavo Forum internazionale dei siti dichiarati dall’Unesco patrimonio dell’umanità, sul tema “siti archeologici e mosaico” nel pomeriggio.


“Inoltre – ha concluso Cassani –, al fine di sfruttare al meglio la vetrina nazionale e internazionale rappresentata dalla Borsa, è in programma la realizzazione di una pubblicazione che sarà dedicata alla candidatura di Ravenna a Capitale europea della cultura e che sarà distribuita nelle giornate della Borsa per dare informazione a turisti e addetti ai lavori in merito alle principali iniziative culturali ravennati e al percorso che abbiamo in animo di affrontare nella prospettiva del 2019”.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -