Ravenna, la nuova isola interrata non piace ad Ancarani (Pdl)

Ravenna, la nuova isola interrata non piace ad Ancarani (Pdl)

RAVENNA - Non siamo affatto rassicurati dallo slittamento nella realizzazione del progetto esecutivo per quanto riguarda la seconda isola interrata che verrà edificata in piazza A.Garibaldi come previsto dall'accordo del 2008 fa tra il Comune ed Hera.

 

Nonostante le modifiche che sono state annunciate, evidentemente dovute alle criticità rilevate nell'unica isola fino ad oggi realizzata, ovvero quella di piazza Costa, non siamo affatto convinti che proseguire con il piano di costruzione di nuove isole interrate sia la cosa giusta.

 

Se infatti pensiamo a quanto delicata fosse l'installazione in piazza Costa e quanti errori commessi siano stati poi riscontrati successivamente - errori peraltro ampiamente prevedibili col mero buon senso - ma mai del tutto ammessi, è evidente che perseverare nell'installazione di un'ulteriore isola, sebbene in un luogo come piazza Anita Garibaldi, centrale ma sicuramente meno invasivo rispetto alla centralissima piazza Costa, non è comunque giustificabile.

 

I cittadini si pongono infatti numerose domande legittime tra le quali si possono elencare le seguenti: la grandezza del cassonetto sotterraneo della carta sarà stata valutata correttamente o clamorosamente sottovalutata come in piazza Costa? La ventilazione di piazza A.Garibaldi consentirà la massima limitazione di eventuali miasmi? Data la zona "difficile" dal punto di vista dell'ordine pubblico, un'isola interrata in piazza A.Garibaldi quali conseguenze potrebbe avere dal punto di vista dell'accatonaggio e del degrado?

 

Il via vai degli auto compattatori sarà compatibile con la vicina San Giovanni Evangelista e con il parcheggio dei pullman turistici, che sebbene spesso abusivo, tuttora si verifica costantemente anche per periodi ben più lunghi di quelli necessari al carico/scarico?

Rimaniamo dell'idea che questi ulteriori € 440.000, la maggior parte dei quali ricavati da una specie di tassa di scopo quale è - di fatto - la TIA potessero essere spesi decisamente meglio potenziando la raccolta differenziata in modo più intelligente ed organico.

 

Alberto Ancarani
Vicecoordinatore comunale vicario PDL

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -