Ravenna: la Polizia Municipale nelle aree a rischio degrado

Ravenna: la Polizia Municipale nelle aree a rischio degrado

Ravenna: la Polizia Municipale nelle aree a rischio degrado

RAVENNA - Nella nottata tra venerdì e sabato, dalle 22 alle 4, la Polizia Municipale ha svolto il secondo servizio rientrante nel cosiddetto Progetto 1, finalizzato a contrastare fenomeni di degrado urbano in alcuni quartieri cittadini. Il servizio, coordinato da un ufficiale di polizia giudiziaria, ispettore della Polizia municipale, era mirato al controllo di alcune aree oggetto di esposti e segnalazioni (in particolar modo le aree dei Giardini Speyer e via Candiano).

 

La situazione è apparsa regolare, sia con riguardo agli esercizi pubblici (risultati tutti chiusi) sia con riguardo alla eventuale presenza di persone sospette (nessuna persona è stata individuata in zona). Successivamente sono state controllate le aree di via Sansovino, borgo San Rocco e del quartiere S. Agata, nonché le zone di via Lanciani e quella del giardino Zaccagnini in via di Roma.

 

Nel corso del servizio sono stati effettuati alcuni posti di controllo, con identificazione di una decina di passanti di nazionalità straniera, risultati tutti in regola con i documenti di ingresso e soggiorno nel territorio italiano. Sono stati poi controllati, senza riscontrare situazioni di illegalità, alcuni cittadini non comunitari che stazionavano in via Romea, angolo via Fiume Avisio. Successivamente, nel parco pubblico di via Lametta, sono stati controllati cinque cittadini di nazionalità moldava intenti a chiacchierare tra loro.

 

Durante i controlli sono state elevate anche alcune contravvenzioni per violazione alle norme del codice della strada. In particolare: una per autoveicolo circolante con pneumatici usurati; due per mancata esibizione di certificato e contrassegno assicurativo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -