Ravenna: la tragedia della paracadutista, ''Melania esempio per giovani senza ideali''

Ravenna: la tragedia della paracadutista, ''Melania esempio per giovani senza ideali''

Ravenna: la tragedia della paracadutista, ''Melania esempio per giovani senza ideali''

TRAPANI - Una folla commossa ha dato l'ultimo saluto venerdì mattina a Melania Giovanna La Mantia, la soldatessa di 22 anni deceduta tragicamente, a Ravenna, dopo essersi lanciata con il paracadute durante un corso privato. Le esequie si sono svolte nella Cattedrale San Lorenzo. "Melania volava alto per inseguire un nobile ideale - ha esordito il vescovo di Trapani, Francesco Micciché - Che il suo sia un esempio per tanti giovani che vivono senza ideali".

 

Al termine della funzione religiosa ha preso la parola il cognato della soldatessa, Roberto Cavarretta, spiegando che la giovane "é morta a causa dell'imbecillità omicida di alcuni". All'ultimo saluto erano presenti anche le autorità militari, tra cui il generale di brigata Salvatore Altomare e il comandante del 46/o Reggimento trasmettitori di Palermo, colonnello Giuseppe Failla.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -