Ravenna, lavori per nuove condotte idriche con il microtunnelling

Ravenna, lavori per nuove condotte idriche con il microtunnelling

Immagine d'archivio-32

Una nuova condotta per l'alimentazione del serbatoio idrico cittadino di via Fusconi sarà posata a partire dai prossimi giorni lungo alcune strade del centro, per una lunghezza complessiva di circa cinquecento metri. Tale intervento è inserito nel piano degli investimenti di Romagna Acque - Società delle Fonti, che prevede di elevare l'affidabilità del sistema di approvvigionamento idrico dei comuni romagnoli.

 

In particolare, con la realizzazione degli interventi di interconnessione dell'Acquedotto della Romagna con gli impianti dell'area ravennate, si intende potenziare il polo produttivo di Ravenna, prevedendo la realizzazione di un moderno impianto di potabilizzazione a ultrafiltrazione in località Standiana, e la contemporanea messa in rete di tutte le fonti di approvvigionamento locali, grazie alla posa di condotte di grosso diametro, per uno sviluppo complessivo di oltre 39 chilometri.

Il tratto cittadino interessato dal passaggio della nuova condotta comprende circonvallazione piazza d'Armi, via Canale Molinetto, via Monfalcone e via Renato Serra.

 

Per ridurre al minimo le ripercussioni sulla viabilità, l'intervento a cura di Iter, sarà realizzato impiegando una tecnologia particolarmente innovativa, chiamata microtunnelling. Si tratta di un sistema "no dig", dall'inglese "no-digging", cioè "senza scavo", che permette la posa in opera di tubazioni interrate senza ricorrere agli scavi a cielo aperto, attraverso due pozzi, uno di spinta e uno di arrivo (scheda tecnica più approfondita in fondo).

 

Per l'attraversamento del centro cittadino è prevista la perforazione di due tunnel, della lunghezza di 340 metri tra via Bellucci e via Monfalcone e di 130 metri tra via Monfalcone e via Fusconi, realizzati ad una profondità di 5-6 metri dal piano stradale; in corrispondenza delle testate dei tunnel saranno realizzati i pozzi di spinta e di arrivo, mediante esecuzione di camerette interrate, con pareti costituite da diaframmi in conglomerato cementizio, in corrispondenza delle quali si svilupperanno i cantieri di superficie delimitati mediante idonee recinzioni: cameretta iniziale di spinta in corrispondenza del parcheggio asfaltato all'incrocio tra via dei Poggi, circonvallazione Piazza d'Armi e via Bellucci; cameretta intermedia di spinta e di arrivo, in corrispondenza dell'incrocio tra circonvallazione Canale Molinetto, via Cesarea e via Di Roma, su sede stradale di via Monfalcone; cameretta finale di arrivo, in corrispondenza dell'incrocio tra via Fusconi e via Serra, su sede stradale.

 

La prima fase dei lavori, quella di realizzazione delle camerette di spinta e di arrivo, avrà una durata di cinque/sei settimane, nella quale si avrà una maggiore occupazione dei cantieri di superficie. La seconda fase comporterà invece la realizzazione dei tunnel veri e propri e la posa delle tubazioni all'interno dei tunnel.

 

LE MODIFICHE ALLA VIABILITA'

Allo scopo di consentire i lavori sono previste modifiche alla viabilità che scatteranno con l'insediamento del cantiere, previsto per la prossima settimana. La data precisa e le modifiche al traffico verranno comunicate ai cittadini residenti con una lettera dell'Amministrazione comunale.

Intanto il Servizio Strade e viabilità del Comune ha già pronta l'ordinanza che disciplina la circolazione dei veicoli sulle strade interessate durante la prima fase dell'intervento (le altre verranno rese note successivamente) nel modo seguente: in via Monfalcone verranno istituiti il divieto di transito nel tratto compreso tra il civico 6 ed il civico 36 per tutti i veicoli, il divieto di sosta con zona rimozione su ambo i lati della carreggiata e nella fascia destinata a parcheggio posta tra via Monfalcone e circonvallazione Canale Molinetto lato via Monfalcone.

 

A tutti i residenti di via Monfalcone, verrà data la possibilità di parcheggiare le proprie auto in apposite aree riservate e segnalate poste in via Monfalcone (circa 7-8 posti), in via Santi Baldini lato civici dispari nel tratto compreso tra la fermata del bus e via Trento (circa 10-12 posti) e in via Renato Serra lato civici pari per un tratto di circa 20/25 metri compreso tra i civici 94/B e 94 (circa 5-6 posti). I residenti e domiciliati autorizzati a parcheggiare negli appositi parcheggi riservati dovranno essere in possesso di autorizzazione tipo SR.

 

In via Fusconi saranno istituiti per tutti i veicoli il divieto di transito e il divieto di sosta con zona rimozione su ambo i lati nel tratto compreso tra il civico 56 e l'incrocio con via Renato Serra (lasciando accessibili i passi carrai condominiali dei civici 56-60-62 e del civico 41); il divieto di transito per tutti i pedoni sul marciapiede nel tratto compreso tra i civici 71 e 79. Nel tratto tra l'incrocio con via Carraie e il civico 56 potranno transitare unicamente i residenti e domiciliati, oltre ai veicoli diretti al cantiere. Sarà lasciata ai residenti la possibilità di parcheggiare le proprie auto su ambo i lati della carreggiata nel tratto non interdetto dal cantiere. Anche i residenti di via Fusconi stanno ricevendo in questi giorni una lettera di avviso.

 

In prossimità dell'incrocio tra via Renato Serra e via Fusconi è previsto un restringimento di carreggiata, così come nel tratto di via Bellucci tra via Marani e circonvallazione Piazza d'Armi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il parcheggio di via Bellucci, in prossimità dell'incrocio con circonvallazione Piazza d'Armi, sarà chiuso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -