Ravenna, le copie dei mosaici antichi sbarcano in Finlandia

Ravenna, le copie dei mosaici antichi sbarcano in Finlandia

RAVENNA - La collezione delle copie dei mosaici antichi di Ravenna raggiunge gli estremi confini dell'Unione Europea e approda quest'anno nelle tre principali città della Finlandia:  Joensuu, Helisinki e Turku. A Joensuu, città legata a Ravenna da un pluriennale rapporto di amicizia sancito nel 1994 da Mecine, la rete europea delle città di medie dimensioni, la mostra aprirà domani inaugurando lo spazio espositivo Carelicum considerato il punto di riferimento culturale di tutto il territorio e sarà aperta fino al 20 marzo.  

 

Durante l'estate la mostra farà tappa nella capitale Helsinki, per essere ospitata nella cripta della Cattedrale Luterana Tuomiokirkko, uno dei simboli della capitale finlandese che richiama ogni anno migliaia di turisti. E nell'estate inoltrata la mostra dei mosaici sarà esposta nella Concert Hall di Turku, quale evento inserito nel programma della città che quest'anno vanta il titolo di Capitale Europea della Cultura, (insieme con  Tallinn in Estonia).

 

Proseguono così le relazioni internazionali che l'Amministrazione Comunale sta intraprendendo per sostenere il complesso percorso di candidatura a Capitale Europea della Cultura per il 2019.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Gianluca Benzoni
    Gianluca Benzoni

    I NOSTRI MOSAICI SBARCANO IN FINLADIA MENTRE IN ITALIA RAVENNA NON CONSIDERATA COME CITTA' D'ARTE ! La Repubblica - L’espresso, il 21 Gennaio 2011, ha dato il via all’opera ripercorrendo la storia delle città d’arte italiane attraverso una pubblicazione settimanale. L’iniziativa che durerà diciotto settimane, attraverso mappe, progetti, stampe, dipinti d’epoca e foto recentissime, mira a raccogliere il patrimonio culturale - artistico del nostro Paese scandito per singole città che, in tal senso, assumono una posizione di rilievo. La collana si compone di ben 18 volumi necessari per affrontare l’argomento assai corposo, in modo sintetico e metodico. Un viaggio che ripercorrerà tutta l’Italia per singole città. Ben 30 saranno le città che si ritengono rilevanti in questo percorso storico-artistico. Nulla quaestio riguardo a quelle divenute protagoniste in questa iniziativa. Tuttavia rimango basito dalla assenza da questo corposo elenco, della città di Ravenna. Ravenna, capitale dell’Impero romano d’Occidente, città del mosaico, patrimonio mondiale dell'UNESCO, inserita dall'UNESCO nella Lista del Patrimonio Mondiale, grazie ai suoi monumenti religiosi paleocristiani e bizantini, (di importanza straordinaria in ragione della suprema maestria artistica dell'arte del mosaico), in un batter d’occhio viene dimenticata e con essa cancellati secoli di storia italiana. La mia perplessità non trova confini laddove questa omissione sia passata del tutto inosservata anche dagli amministratori locali di questa città penalizzata dalla iniziativa editoriale La Repubblica - L’espresso. Politici locali che mostrano uno smodato ma comprensibile interesse a che la città di Ravenna possa acquisire l’ambito titolo di capitale Europea della cultura, di fronte a questo episodio non hanno fatto valere le sostenibili ragioni della città a che potesse essere annoverata fra quelle riportate nel piano dell’opera.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -