Ravenna: le iniziative in occasione della Giornata del Malato

Ravenna: le iniziative in occasione della Giornata del Malato

RAVENNA - In occasione della Giornata Mondiale del Malato e della Festa della Madonna di Lourdes, mercoledì 11 febbraio 2009 alle ore 21.00 all'interno della Basilica di S. Francesco a Ravenna ci sarà il Primo Concerto di Solidarietà "Il Cuore oltre l'Ostacolo". Sarà un concerto eseguito dal Coro Lirico Calamosca-Mariani con la partecipazione di alcuni elementi del Coro di Cesena, accompagnati dall'orchestra dei giovani dell'Istituto Musicale "G. Verdi" di Ravenna. Interverranno: il soprano Etzuko Ueda, il soprano Crnzia Ricci e il basso Ezio M.Tisi.

 

Inoltre vi sarà l'esibizione di musicisti solisti quali: il duo Denis Zardi e Stefano Noferini eseguiranno la sonata per violino e pianoforte di J. Brahms; Silvia Marini eseguirà un concerto per ottavino archi e cembalo, per due trombe archi e cembalo, entrambi di A. Vivaldi. L'accompagnatore al piano è Mirko Maltoni. Il direttore è il M° Matteo Unich.

 

L'iniziativa nasce dalla collaborazione del Centro di Accoglienza e di Riabilitazione San Pietro di San Pietro in Campiano, parte dell'Opera di Santa Teresa del Bambino Gesù, con l'Associazione di promozione sociale "La Barca" - progetto "il Cuore oltre l'Ostacolo" e l'Unitalsi-Ravenna. Lo scopo è quello di raccogliere più fondi possibili per agevolare il servizio di volontariato esercitato dal progetto "Il Cuore Oltre l'Ostacolo" e dall'Unitalsi-Ravenna.

 

Il progetto "il Cuore Oltre l'Ostacolo" è nato nel 2008 per offrire sostegno alle persone e alle famiglie vittime di gravi e gravissimi traumi con esiti di corna, post-coma e/o fortemente invalidanti tali da compromettere il sistema di vita della persona e della famiglia colpita. Ci rivolgiamo anche a persone con diagnosi di malattia importante o terminale, a tutte le persone per le quali un evento critico ha condotto ad una situazione di sofferenza che necessita di un aiuto per riadattarsi alla vita. L'impegno è quello di arrivare a costruire un ambiente in cui il supporto psicologico, spirituale, medico e legale possa offrire un ambiente adatto in cui le persone possano imparare un vissuto di qualità della vita anche in condizione di sofferenza; i professionisti si mettono a servizio della sofferenza e del dolore più profondo per rendere la "sofferenza meno sofferta".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il tutto adottando una metodologia di messa in rete da cui attingere sempre più risorse e strumenti per essere all'avanguardia nella qualità dell'aiuto. L'Unitalsi-Ravenna è il partner migliore per offrire un valido sostegno e supporto al malato, non solo per quanto riguarda i pellegrinaggi mariani ma anche per adottare nuove modalità progettuali per essere più vicini al mondo del malato e delle loro famiglie. L'ingresso è a offerta libera. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -