Ravenna, le promette un lavoro. La trasforma in una prostituta

Ravenna, le promette un lavoro. La trasforma in una prostituta

Ravenna, le promette un lavoro. La trasforma in una prostituta

RAVENNA - Sequestro di persona, tentata violenza sessuale e istigazione alla prostituzione. Con questa accusa i Carabinieri di Tropea hanno arrestato un bracciante agricolo romeno di 56 anni. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, l'uomo aveva costretto una connazionale di 37 a prostituirsi. La donna era arrivata In Italia da qualche giorno da Ravenna, dove aveva incontrato il connazionale. L'individuo aveva conquistato la fiducia della 37enne, promettendole un lavoro.

 

Con questa scusa l'ha portata a Briattirò, frazione di Drapia, in provincia di Vibo Valentia. L'abitazione dove era ospitata si è trasformata in una prigione. Il 56enne l'aveva costretta a prostituirsi, tentando persino di violentarla. La vittima, approfittando di un momento di distrazione, ha telefonato ad una connazionale ancora nel Ravennate, indicandole il luogo dove si trovava. Quest'ultima si è rivolta ai Carabinieri della zona che a loro volto hanno allertato i colleghi di Tropea.

 

I militari dell'Aliquota radiomobile, coordinati dal tenente Francesco Di Pinto, hanno fatto irruzione nell'appartamento in cui la donna si trovava rinchiusa a chiave in una stanza e l'hanno rimessa in libertà. Ora si trova in una località protetta. L'uomo è stato invece accompagnato nel carcere di Vibo Valentia.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -