Ravenna, Legacoop lancia un patto tra generazioni: "Lasciare le cariche a 65 anni"

Ravenna, Legacoop lancia un patto tra generazioni: "Lasciare le cariche a 65 anni"

Ravenna, Legacoop lancia un patto tra generazioni: "Lasciare le cariche a 65 anni"

RAVENNA - "Quando si va in pensione, e comunque non oltre i 65 anni, bisogna lasciare l'incarico che si ricopre, e magari mettere a disposizione della Cooperativa le proprie conoscenze, continuando a seguire dei progetti". E' il "patto tra le generazioni" lanciato giovedì mattina dal presidente Legacoop Ravenna, Giovanni Monti, in occasione della conferenza programmatica indetta al teatro Rasi per i 60 anni della Legacoop ravennate.

 

"Diciamo che ad un certo punto bisogna essere capaci di cambiare passo- spiega- una volta ottenuta la pensione bisogna lasciare le massime responsabilita' raggiunte nei vari gradi di carriera, avendo cura di individuare con regole prefissate i percorsi di crescita per chi dovra' subentrare". E per questo passaggio di testimone, secondo Monti, i 65 anni vanno presi come riferimento. E' una questione "etica", a detta del numero uno di Legacoop Ravenna, che come tale verra' inserita "nel nostro codice etico".

 

Tuttavia, fino ad ora, nel territorio di Ravenna, Monti riconosce che "e' stata una regola non scritta: soprattutto nel mondo delle cooperative viene rispettata". Chi decide di lasciare il posto alle nuove generazioni "puo' partecipare alla diffusione della cultura cooperativa con progetti ah hoc- fa

sapere- o seguire progetti specifici di sviluppo di aree d'affari e con stipendi limitati, vista la possibilita' di beneficiare di pensioni adeguate".

 

Il problema, secondo l'analisi di Legacoop, e' che "le generazioni nate negli anni '40 e '50 impediscono a quelle successive di subentrare nei tempi opportuni, per questo "vorremmo proporre una riflessione sul tema del ricambio generazionale". Occorre, precisa Monti, "una ridefinizione dello stesso concetto di cooperativa come soggetto intergenerazionale". Su questo punto arriva anche il plauso dell'ex presidente della Camera, Luciano Violante, che non ha potuto partecipare

all'incontro di oggi, ma che attraverso un video ha fatto sapere di aver letto la relazione di Monti e di aver "apprezzato in particolare la capacita' di saldare il rapporto tra le generazioni".

 

"Rispetto al 2008 c'e' una flessione del 5,2% della produzione, del 9,4% del risultato operativo e del

55% del risultato d'esercizio, che tuttavia resta positivo per 8,2 milioni di euro". Mentre si stanno chiudendo i bilanci 2009 delle 173 cooperative associate, il presidente di Legacoop Ravenna, Giovanni Monti, tira le somme e durante la conferenza programmatica indetta in occasione dei 60 anni della Legacoop provinciale, presenta un quadro generale della situazione economica del mondo delle cooperative.

 

"Anche a Ravenna, come a livello regionale e nazionale, le cooperative associate hanno dimostrato una buona capacita' di tenuta complessiva in un anno di notevoli difficolta'", fa sapere Monti. Lo dimostra il fatto che, rispetto al 2008, nel 2009 c'e' stato un incremento di circa il 5% del patrimonio netto e del 5,4% del prestito sociale. "Le posizioni associative- prosegue Monti- sono 175.000, in continua crescita. Negli ultimi dieci anni il numero dei soci e' aumentato del 40%". Gli occupati sono 13.000, cioe' circa gli stessi del 2008. Ma da quanto riferisce il presidente, a fine giugno, "circa 600 addetti saranno interessati da ammortizzatori sociali". I budget 2010, dice, "confermano il risultato del 2009, ma con tendenza a un leggero peggioramento, in particolare per quanto riguarda fatturato, redditivita' e occupazione". (Dire)

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Caplaz
    Caplaz

    Il discorso fatto dal Sig. Monti numero 1 della lLegacoop. ravennate va visto ed interpretato in quella giusta ottica di "fare largo ai giovani",considerando anche il momento particolare della occupazione nel nostro Paese. Un tema quindi che andrebbe maggiormente approfondito e sviluppato in quanto di interesse nazionale.La stampa quindi deve darne a questo punto ampio risalto.Ic.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -