Ravenna: lesioni colpose gravi, assolto un imprenditore

Ravenna: lesioni colpose gravi, assolto un imprenditore

Ravenna: lesioni colpose gravi, assolto un imprenditore

RAVENNA - Doveva rispondere dell'accusa di lesioni colpose gravi per un infortunio sul lavoro verificatosi l'8 febbraio del 2005 in un'azienda di Mezzano. L'imprenditore P.M. (le sue iniziali) è stato assolto del tribunale Piero Messini D'Agostini. Il pubblico ministero Stefano Stargiotti aveva chiesto per l'imputato cinque mesi di reclusione. L'imputato era difeso dall'avvocato Lorenzo Valgimigli. Tuttavia la vicenda giudiziaria sull'infortunio non si è ancora conclusa.

 

Il giudice ha disposto la trasmissione degli atti alla Procura affinchè venga valutata la posizione dell'azineda per la quale lavorava la vittima dell'infortunio, il 43enne C.R.. L'uomo stava era impegnato a rinforzare alcune colonne con delle putrelle di ferro e si trovava sulla scala. Improvvisamente perse l'equilibro, andando a sbattere con la testa contro la putrella. In quell'occasione il 43enne non indossava il casco.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -