Ravenna: lunedì 21 chiusura temporanea del ponte mobile

Ravenna: lunedì 21 chiusura temporanea del ponte mobile

RAVENNA - Il Servizio Manutenzione strade e viabilità ha emesso un'ordinanza per l'istituzione temporanea del divieto di transito in via Attilio Monti nella giornata di lunedì 21 luglio dalle 6 fino al termine dei lavori e comunque non oltre le 11, per tutti i veicoli, limitatamente al tratto in corrispondenza del Ponte mobile. Si prevede infatti lo spostamento del ponte in una sede provvisoria al fine di effettuare prove di funzionamento. Al termine dell'intervento di lunedì il ponte tornerà nella sede attuale. Successivamente verrà spostato per consentire la realizzazione e la posa del nuovo ponte mobile.

 

 

L'ordinanza prevede:

 

il divieto di transito per tutti i veicoli, eccetto il traffico locale, nei tratti di via Monti compresi fra il ponte mobile e via Trieste e fra il ponte mobile e la rotonda Belgio;

 

il transito consentito ai veicoli di massa a pieno carico superiore a 5 tonnelate che svolgono abitualmente servizio di navetta tra le due aree portuali e artigianali situate fra le due sponde del Canale Candiano, muniti di regolare permesso rilasciato dalla Polizia municipale, lungo i seguenti itinerari:

 

Percorso in direzione sud - nord:

via Trieste (nel tratto e nella direzione da rotonda Danimarca a via Candiano), via Candiano (nel tratto e nella direzione da via Trieste a via Darsena),via Darsena (nel tratto e nella direzione da via Candiano a via Antico Squero), via Antico Squero, via Montecatini e via delle Industrie (nel tratto e nella direzione da via Montecatini a Rotonda Belgio);

 

Percorso in direzione nord - sud:

via delle Industrie (nel tratto e nella direzione da rotonda Belgio a via Darsena), via Darsena (nel tratto e nella direzione da via delle Industrie a via Antico Squero), via Antico Squero (ingresso Capitaneria di Porto), via D'Alaggio e via Monti.

 

I veicoli autorizzati che trasportano materiali pulvirulenti dovranno essere muniti di copertura idonea ad evitare dispersioni nell'ambiente, ai sensi dell'art. 164 del D. L. 30 aprile 1992 n. 285.

La ditta esecutrice dei lavori disporrà la segnaletica di preavviso e deviazione, in ottemperanza a quanto prescritto dal Codice della strada

 

I trasgressori saranno puniti a termine di legge.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -