Ravenna, manomesso un bancomat. Volevano clonare carte di credito

Ravenna, manomesso un bancomat. Volevano clonare carte di credito

Ravenna, manomesso un bancomat. Volevano clonare carte di credito

RAVENNA - Sventato dalla Polizia un tentativo di carpire i codice delle carte di credito. Nel mirino di esperti informatici, non ancora identificati, è finito uno sportello bancomat del centro di Ravenna. Dalla fessura che riceve le tessere magnetiche spuntavano dei piccoli fili, segno evidente di una manomissione fraudolenta. Gli agenti hanno provveduto a staccare due microchip uniti con dell'adesivo e contenuti all'interno di un alloggiamento in plastica di colore verde.

 

Il tutto era collegato a mezzo di un adesivo alla fessura dove si inserisce il bancomat per eseguire il prelievo. Da un ulteriore accurato controllo è emersa, ben nascosta e non visibile, una mascherina in plastica di colore grigio incollata alla fessura dedicata al prelievo, con all'interno 2 batterie per telefono cellulare collegate con dei fili e una microtelecamera e ad una porta USB, materiale utilizzato per le clonazioni delle carte bancomat.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul posto è intervenuto il personale della Scientifica per i rilievi del caso. Sono in corso indagini della locale Squadra Mobile per risalire agli autori dell'episodio. La Polizia raccomanda ai cittadini di prestare la massima attenzione alle eventuali anomalie riscontrate presso gli sportelli bancomat, segnalandole prontamente alle forze di Polizia e, se in orari di apertura, anche agli stessi istituti di credito.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -