Ravenna: "Marea nera", bonificata l'area e aperta un'indagine

Ravenna: "Marea nera", bonificata l'area e aperta un'indagine

Ravenna: "Marea nera", bonificata l'area e aperta un'indagine

RAVENNA - Da martedì pomeriggio Ministero dell'ambiente e Capitaneria di porto, oltre alle autorità locali, sono in allerta per il presunto spargimento di idrocarburi al largo della costa ravennate, a 10 miglia da Casal Borsetti. A destare l'allarme è stata una barca che ha notato chiazze oleose di un centinaio di metri sparse in acqua. Il che aveva fatto presagire ad una sorta di rishio 'marea nera' per la costa romagnola come avvenuto nel Golfo del Messico.

 

Il fenomeno è stato registrato nei pressi della piattaforma 'Agostino C' dell'Eni, estranea pero' alla vicenda. Sono partite ieri le operazioni di bonifica, di Capitaneria di Porto e Secomar (il consorzio per operazioni anti-inquinamento). Stando alle informazioni diffuse dalle forze dell'ordine, non esistono problemi per la balneazione e la sicurezza dei bagnanti.

 

Nel frattempo la procura di Ravenna ha aperto un'indagine a carico di ignoti per chiarire responsabilità e cause di questo episodio. 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -