Ravenna, Matteucci aderisce al comitato per il no al nucleare

Ravenna, Matteucci aderisce al comitato per il no al nucleare

Il Sindaco Fabrizio Matteucci ha deciso di aderire al costituendo Comitato ravennate a sostegno del sì al referendum per fermare il nucleare.  "Ho firmato perché si svolgesse il referendum per fermare il nucleare. Dunque condivido i principi che sono alla base della costituzione del  Comitato - afferma Matteucci - . Il nucleare per il nostro Paese è inutile, rischioso,  controproducente e costoso per le tasche dei cittadini. Non c'è bisogno di nuova energia nucleare,  ma di incentivare la crescita delle fonti rinnovabili".

 

"Aderisco quindi in modo convinto al Comitato  per il sì al referendum contro il nucleare - dice Matteucci -. Ribadisco che la decisione annunciata nei giorni di scorsi dal Ministro Maroni di non accorpare nelle giornate del 15 e del 16 maggio, amministrative e referendum  è,  per me,  un grave errore. In questo modo si buttano via  300 milioni di euro che si possono utilizzare meglio.  Si tratta insomma di uno spreco vero e proprio che  non può essere certo imputato  ai costi della democrazia. Votare lo stesso giorno per le amministrative e i referendum avrebbe favorito una maggiore partecipazione oltre che produrre un risparmio di 300 milioni di euro". 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -