Ravenna, Matteucci: "Consiglio comunale approvi documento su Hera"

Ravenna, Matteucci: "Consiglio comunale approvi documento su Hera"

RAVENNA - Nella seduta del consiglio comunale di martedì è stato depositato un ordine  del giorno per la valorizzazione delle funzioni di indirizzo e controllo del Consiglio comunale sulle scelte e gli atti fondamentali di Hera Spa. "Questo ordine del giorno non è stato votato per motivi procedurali - spiega Matteucci - e per evitare di decidere a maggioranza sulla sua ammissibilità. Mi auguro che  venga approvato nella prossima seduta all'unanimità. Si tratta  infatti di un documento molto importante, di cui condivido in pieno i contenuti".

 

Il documento firmato dai  capigruppo dei partiti di maggioranza Andrea Maestri (Pd), Paolo Gambi (Pri), Valentina Morigi (MpS), Miria Venzi (Sinistra Democratica) e Diego Rubboli (Comunisti italiani), parte dalla premessa di  "valorizzare e rafforzare la funzione di indirizzo e controllo del Consiglio comunale rispetto alle scelte e agli atti fondamentali delle società controllate e partecipate" dal Comune sia direttamente, sia attraverso Ravenna Holding.

 

Conferma e ribadisce l'impegno  "a mantenere la soglia pubblica al 51% del capitale sociale di Hera Spa". Auspica il "rafforzamento delle funzioni di regolazione delle Autorità d'Ambito e la valorizzazione del loro collegamento con i territori e le comunità di riferimento attraverso una relazione sull'attività da presentare con cadenza annuale al Consiglio comunale o alla Commissione consiliare n. V".

 

L'ordine del giorno impegna  quindi il Presidente dell'Autorità d'ambito a relazionare al Consiglio in merito  "alle modalità di controllo dei contratti di servizio sottoscritti, ai piani tariffari, agli investimenti effettuati e alle indagini di soddisfazione degli utenti". E dà mandato al Presidente del Consiglio comunale di  modificare la denominazione della Commissione consiliare n.V in "Attività produttive, Bilancio, Partecipazioni societarie e Personale". Infine impegna la  Commissione consiliare in questione " a riunirsi con cadenza semestrale", dedicando un'apposita sessione "all'esame e alla discussione delle strategie aziendali" avendo un occhio di riguardo per i bilanci d'esercizio, bilanci sociali e piani di investimento di Hera Spa. Queste riunioni dovranno prevedere la partecipazione dei diversi portatori d'interesse: consumatori, sindacati e associazioni di categoria.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -