Ravenna, Matteucci difende il bypass sul Candiano: "Sarà fondamentale"

Ravenna, Matteucci difende il bypass sul Candiano: "Sarà fondamentale"

Ravenna, Matteucci difende il bypass sul Candiano: "Sarà fondamentale"

RAVENNA - "Ho letto che in molti stanno dicendo la loro sul bypass e molti dicono che è inutile visto che si farà l'E55. A pagina 15 de Il Sole 24 Ore  del 30 marzo scorso  è stata pubblicata un'inchiesta su ‘L'Italia che non cresce ' dedicata alle ‘Infrastrutture bloccate' nella quale si traccia un impietoso quanto preoccupante bilancio di 10 anni di applicazione della Legge Obiettivo del Governo Berlusconi". Lo ha detto il sindaco di Ravenna, Fabrizio Matteucci.

 

"In una delle tabelline che descrivono con ancora più chiarezza lo stato dell'arte delle singole infrastrutture, la ‘Nuova Romea Mestre - Cesena'  è inserita nell'elenco della infrastrutture ‘bloccate o con gravi problemi o in forte ritardo'.  L'anno di fine lavori  di quest'opera nel Dpef 2002 era previsto per il 2008.  Siamo nel 2011 e solo nel 2009 fu approvato dall'ANAS un progetto del quale, dopo le osservazioni degli enti locali, non si è saputo più nulla".

 

"Se non che ad oggi non c'è un euro a disposizione per quest'opera che costa 7 miliardi di euro. Allora io penso che la nostra situazione infrastrutturale, soprattutto quella di servizio al porto,  sia difficile perchè siamo stati lasciati completamente soli. Siccome non voglio prendere in giro i cittadini, penso che il bypass sia una infrastruttura decisiva per il nostro territorio ed è forse la prima che può partire ed essere pronta in termini ragionevoli. Quando sono stato eletto Sindaco,  da anni si diceva che il bypass si sarebbe fatto solo con risorse pubbliche" continua il primo cittadino.

 

"Per non prendere in giro i cittadini - continua Matteucci - abbiamo detto che questo sarebbe stato impossibile e che l'unico modo per farlo sarebbe stato avviando il project financing, cioè cercando privati disponibili a realizzare l'opera e a recuperare le risorse impiegate attraverso la gestione. Con una parte di contributo pubblico che il Governo ci ha promesso da molti anni senza avere mantenuto fin qui gli impegni.  Così abbiamo avviato la procedura ed ora una Commissione ad hoc sta valutando le offerte che ci sono pervenute."

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il lavoro sta terminando. La Commissione ha lavorato in totale autonomia e io non conosco ancora quale siano le prime risultanze del lavoro, perchè la procedura prevede che la Giunta sia informata al termine della valutazione delle offerte. Dopodichè  la Giunta  proporrà al Consiglio comunale quella che riterrà essere l'offerta di maggiore interesse pubblico, il Consiglio deciderà e si potrà indire la gara per individuare il concessionario che realizzerà e gestirà l'opera. Se il Governo manterrà gli impegni"

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -