Ravenna, Matteucci: “Il taglio del corso musicale alla Don Minzoni è un fatto inaccettabile”

Ravenna, Matteucci: “Il taglio del corso musicale alla Don Minzoni è un fatto inaccettabile”

RAVENNA - Come aveva annunciato ieri pomeriggio durante l'incontro con una delegazione di genitori ed insegnanti della media Don Minzoni, questa mattina il Sindaco Fabrizio Matteucci ha incontrato i dirigenti dell'Ufficio scolastico provinciale per affrontare il tema della soppressione del corso musicale della scuola. L'esito del chiarimento con il Provveditore è stato poi illustrato da Matteucci nel corso di una conferenza stampa al quale erano presenti i genitori, alcuni insegnanti e una rappresentante dei Consigli di Istituto.

 

"Purtroppo - ha esordito Matteucci - l'incontro in Provveditorato non è andato bene. La scelta di tagliare il corso è stata motivata da argomentazioni che, se possono avere una parvenza di razionalità dal punto di vista dello Stato, dal punto di vista dei diritti degli studenti e della famiglie sono una vergogna inaccettabile. La motivazione alla base della scelta - quello della Don Minzoni è il corso più giovane - è incomprensibile. Dietro il corso musicale alla Don Minzoni c'è un progetto importante che vuole coinvolgere nell'arco dei tre anni settanta ragazzi nella costituzione di una banda strumentale. Questa banda si è già esibita in occasione dell'open day della Polizia Municipale e si esibirà nell'ambito del Ravenna Festival. Fra l'altro le famiglie sono state informate di questa decisione a giochi fatti, quando i ragazzi avevano già effettuato la prova attitudinale e avevano optato per questa opportunità. E' stato leso un diritto dei bambini e delle loro famiglie. Per me la vicenda non è affatto chiusa. Il Comune resterà a fianco dei genitori e degli insegnanti per qualsiasi azione vogliano intraprendere".

 

"Oltre a questa vicenda - ha proseguito il Sindaco - ci sono altri problemi aperti altrettanto gravi. La situazione più critica è quella della Scuola dell'Infanzia. Ci sono 137 bambini ai quali non è stato garantito il tempo prolungato. A questi si aggiungono altri 91 bambini che non hanno trovato risposta nelle materne statali. L'unica notizia positiva che ho avuto nell'incontro di questa mattina è che, al Classico, non si formerà un'unica prima, ma due classi. Del resto come è possibile anche solo concepire un'unica classe di oltre quaranta ragazzi? Infine - ha concluso il Sindaco - abbiamo salvato sia pure con i tagli i corsi serali".

 

el pomeriggio il Sindaco Matteucci ha incontrato una delegazione dei rappresentanti dei Consigli di Istituto. Nel corso dell'incontro, è stato consegnato Matteucci un documento sui tagli (in allegato) sottoscritto da oltre una ventina di Consigli di Istituto della provincia di Ravenna. Il primo cittadino ha dichiarato di condividere il documento in tutti i suoi contenuti e ha ribadito il suo convinto sostegno alla battaglia per una scuola di qualità.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -