Ravenna, Matteucci più vicino ai giovani: "Ogni mese incontrerò i nuovi 18enni"

Ravenna, Matteucci più vicino ai giovani: "Ogni mese incontrerò i nuovi 18enni"

Ravenna, Matteucci più vicino ai giovani: "Ogni mese incontrerò i nuovi 18enni"

RAVENNA - Il Comune si avvicina ulteriormente ai giovani, e lo fa direttamente attraverso il primo cittadino. "Dal prossimo settembre - afferma Fabrizio Matteucci - ogni mese incontrerò in municipio i ragazzi che compiranno i 18 anni in quel periodo". L'obiettivo è cercare di comune accordo di migliorare la città, ma anche di confrontarsi su problemi attuali riguardanti i giovani, come droghe e alcol. "E' un problema gravissimo - dice Matteucci - e va affrontato con loro".

 

"Lo fa già il Sindaco di Alfonsine - prosegue Matteucci - che mi ha convinto che è un'esperienza molto utile. Sarà l'occasione per festeggiare insieme e anche per scambiare con loro, se sono d'accordo, qualche opinione sulla città".

 

"Quello della maggiore età è un traguardo importante, che impone nuove responsabilità, ma anche una maggiore consapevolezza dei propri diritti. A diciotto anni una persona comincia seriamente ad interrogarsi su cosa vuole fare da grande. Sarò felice di confrontarmi con loro su tutto quello che vorranno. Anche ai ragazzi che incontrerò a settembre chiederò un parere all'ordinanza contro l'abuso di alcol alla quale sto lavorando".

 

"Lo chiederò a loro - dice ancora il primo cittadino di Ravenna - e, come ho già detto nei giorni scorsi, agli studenti delle scuole superiori che avrò modo di incontrare durante le visite che farò negli istituti in occasione della riapertura dell'anno scolastico. Mi interessa molto l'opinione dei ragazzi su questo tema, visto che il lavoro che stiamo facendo riguarda in primo luogo la loro salute e il loro futuro. Il problema dell'abuso di bevande alcoliche purtroppo anche fra i ragazzi delle medie, è un problema gravissimo, che ha drammatiche conseguenze sulla salute e le ricadute sociali pesanti per tutta la comunità. Tutti siamo chiamati ad impegnarci per consolidare una cultura del divertimento che non sia quella dello sballo. Sono sicuro che la loro opinione in merito mi sarà molto utile".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -