Ravenna, maxi operazione su abusivismo e clandestinità: decine i fermati

Ravenna, maxi operazione su abusivismo e clandestinità: decine i fermati

Ravenna, maxi operazione su abusivismo e clandestinità: decine i fermati

RAVENNA - Una vasta operazione per combattere l'abusivismo commerciale e la clandestinità sul territorio ravennate è in corso dalle prime luci dell'alba a Ravenna, nella zona compresa tra Lido Adriano e Lido Di Dante. Dalle 6 di sabato, i Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile, hanno perlustrato chilometri di costa. Nell'operazione sono stati fermati e controllati decine di extracomunitari. Alcuni di loro sono risultati clandestini, e fermati dalle forze dell'ordine.

 

LE FOTO DELL'OPERAZIONE (Rafotocronaca)

 

Molti gli uomini ed i mezzi dispiegati: circa 35 uomini e 15 mezzi hanno iniziato all'alba con il controllo di cascinali ed edifici abbandonati nonche' zone idonee a costituire luoghi di bivacco. Sono poi stati controllati gli afflussi, consistenti fin dalla prima mattinata, di veicoli e persone ai luoghi di maggiore affluenza turistica. Tale servizio è stato effettuato anche con l'utilizzo del telelaser.

 

A controllare il tutto dall'alto un elicottero del nucleo Elicotteri di Forlì, utilissimo per scrutare anche dall'alto la pineta e le strade. Controllati anche gli accessi alla spiaggia e gli stradelli retrodunali, in funzione di contrasto al commercio ambulante abusivo. In tale ottica è stata anche impiegata la Motovedetta d'altura. Nella rete sono rimasti 5 cittadini extracomunitari, risultati non in regola con i documenti di soggiorno o privi degli stessi al seguito. Inoltre 4 giovani donne comunitarie sono state sanzionate amministrativamente perché colte nell'esercizio della prostituzione.

 

Un cittadino straniero di origine senegalese è stato sanzionato per l'esercizio del commercio ambulante privo delle necessarie autorizzazioni e la sua merce, circa 60 occhiali e 500 pezzi di bigiotteria sono stati sequestrati per la confisca. Dal punto di vista della circolazione stradale un veicolo è stato contravvenzionato per l'eccesso di velocità rilevato al telelaser.

 

Sanzionato anche un cittadino extracomunitario, in regola con il permesso di soggiorno che è stato multato di quasi 800 euro ed ha avuto il proprio furgone sequestrato ai fini della confisca perché trovato a dormire a bordo del mezzo che è risultato sì fermo ma comunque parcheggiato sulla pubblica via privo di copertura assicurativa.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E' da notare come il fenomeno dei veicoli che circolano privi di copertura assicurativa sia ormai divenuto negli ultimi tempi più diffuso che in passato e cui le pattuglie dell'Arma dedicano costante attenzione. Tant'è vero che solo nell'ultima settimana è capitato di sottoporre a controllo e sanzionare in due occasioni automobilisti che sono risultati recidivi perché già trovati alla guida di veicoli privi di copertura assicurativa o con tagliandi irregolari.


Ravenna, maxi operazione su abusivismo e clandestinità: decine i fermati

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -