Ravenna, mense scolastiche. L'assessore Stamboulis ad Ancisi: ''Mangiare bene e insieme''

Ravenna, mense scolastiche. L'assessore Stamboulis ad Ancisi: ''Mangiare bene e insieme''

Ravenna, mense scolastiche. L'assessore Stamboulis ad Ancisi: ''Mangiare bene e insieme''

RAVENNA - L'assessore all'infanzia e istruzione, Elettra Stamboulis, ha replicato al consigliere di Lista per Ravenna, Alvaro Ancisi, sul tema del ripasso e della mensa in generale. "Sono rimasta molto colpita dall'enfasi e dai toni, del consigliere Ancisi in particolare e mi sono chiesta come mai con tutti i mali che affliggono la scuola, l'unico tema che sembra appassionare i nostri consiglieri d'opposizione sia questo", ha affermato l'assessore Stamboulis.

 

"Il tema del giusto pranzo, in particolare sulle quantità, non è né di destra né di sinistra - ha aggiunto il responsabile dell'infanzia e dell'istruzione -. I toni inopportuni del più antico consigliere del Comune mi fanno pensare che puntino esclusivamente a qualche voto in più e non alla corretta informazione alle famiglie".

 

"Questa procedura è semplicemente l'accoglimento di un'indicazione del Ministero della Sanità, come correttamente riportato da altri consiglieri d'opposizione - ha proseguito -. Il ripasso, d'altro canto, non è mai stato concepito nelle nostre mense come aumento della grammatura somministrata, ma come diversa somministrazione. Tuttavia le indicazioni del Ministero, il richiamo dell'ASL su questi temi e anche le osservazioni degli insegnanti, ci hanno spinto ad essere più schietti su tale punto. La comunicazione alle famiglie peraltro ha seguito un iter capillare".

 

"Prima sono stati incontrati tutti i dirigenti scolastici per concordare tempistica e modalità - ha ricordato Stamboulis -. Poi tra novembre e dicembre del 2010 sono stati incontrati tutti i rappresentanti di classe dei genitori, gli insegnanti referenti dei plessi, i panel d'assaggio (composti da docenti e genitori). Ad alcuni incontri sono intervenuti anche i pediatri di comunità, ovvero la dott.ssa Tramonti e la dott.ssa Ghinassi. Successivamente è stata inoltre inoltrata alle scuole, con preghiera di divulgazion,e una comunicazione scritta contenente indicazioni, informazioni e suggerimenti con relativa sitografia sul tema della giusta alimentazione".

 

"Il tema del sovrappeso e dell'obesità è difatti ormai emergenziale - ha evidenziato l'assessore - ed è ovvio che solo attraverso la giusta sensibilizzazione delle famiglie si potranno ottenere miglioramenti: è chiaro che le prese di posizione del consigliere "antico" non vanno in questa direzione, ma alimentano spauracchi di "fame" che non aiutano in questo compito che non ha colore politico. Capisco che a volte faccia più comodo accogliere le paure, che spiegare. Ma è una strada breve che non aiuta: è come quando si dice sempre di sì ai bambini".

 

"Sul forfait nelle tariffe - ha continuato Stamboulis - invece vorrei osservare che in tutti i Comuni in cui vige il sistema tariffario su base ISEE per le mense si applica questo sistema per le scuole dell'infanzia, e non per le primarie, semplicemente perché così si incassa di più: la ragione è semplice, alle primarie i bambini si ammalano meno. Segnalo inoltre che per settembre lo sconto per le primarie in realtà sarà del 45% e per giugno del 75%".

 

"In generale vorrei sottolineare come, pur applicando un sistema differenziato a forfait, il nostro Comune si caratterizza per tariffe che salgono in modo molto graduale arrivando a 134 euro per 35.000 euro di ISEE, mentre Comuni come Parma fanno pagare 126,88 euro a forfait nelle scuole dell'infanzia a partire dagli 11.000 euro di ISEE. La stessa famiglia da noi pagherà 65 euro al mese e per arrivare alla tariffa di Parma bisogna avere almeno 25.000 di ISEE", ha chiosato l'assessore.

 

"Credo che questa sia stata una scelta di civiltà e di difesa dei diritti dei bambini: ci sono troppi casi in cui bambini non possono partecipare a questo importante momento educativo perché non hanno la possibilità di permetterselo. Questa è un ingiustizia che non possiamo permettere nella nostra città", ha concluso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -