Ravenna: messa decennale in ricordo di tre giovani Carabinieri scomparsi in incidente stradale

Ravenna: messa decennale in ricordo di tre giovani Carabinieri scomparsi in incidente stradale

RAVENNA - Si è celebrata martedì mattina presso la Chiesa di San Severo a Savio di Ravenna la messa in ricordo di Stefano Piccioni, Eugenio Cinelli e Simone Pascucci, i tre giovani Carabinieri scomparsi tragicamente il 6 maggio del 1998, in seguito ad un incidente stradale, mentre facevano rientro alla Caserma dei Carabinieri della stazione di Savio, ove prestavano servizio.

 

Alla cerimonia, presieduta dal Vescovo di Ravenna e Cervia, Monsignor Giuseppe Verrucchi, hanno preso parte il Prefetto di Ravenna, Floriana De Santis, il sindaco di Cervia, Roberto Zoffoli, il comandante provinciale dei Carabinieri, il Colonnello Fabio Rizzo, il comandante della Compagnia dei Carabinieri di Cervia-Milano Marittima, il capitano Fabrizio Coppolino, i rappresentanti del Comitato di rappresenta di base dei Carabinieri dell'Emilia Romagna, l'Associazione dell'Arma in Congedo di Cervia, i rappresentanti dei comitati cittadini di Savio di Cervia e Savio di Ravenna, i Carabinieri dei Reparti della Compagnia e numerosi cittadini di Savio.

 

Al termine della messa, dopo un toccante momento durante il quale il Comandante della Stazione dei Carabinieri di Savio, il Maresciallo Giorgio Tantimonaco, ha donato alle madri dei defunti una medaglietta ricordo. I presenti si sono poi recati presso il cippo in prossimità del luogo in cui avvenne l'incidente, dove è stata deposta una corona di fiori a nome di tutti i Carabinieri dell'Emilia Romagna.

 

IL TRAGICO INCIDENTE - Le vittime stavano percorrendo in auto la vecchia statale Adriatica. In prossimità del ponte sul fiume Savio, dalla direzione Nord sopraggiunse un vettura che, a forte velocità, si scontro frontalmente contro l'auto dei militari. Il conducente, un cittadino italiano sotto l'effetto di sostanze stupefacenti, rimase illeso. Mentre per i tre Carabinieri, malgrado i tempestivi soccorsi, non ci fu nulla da fare.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -