Ravenna, militare ucciso a Herat: la famiglia ringrazia il sindaco

Ravenna, militare ucciso a Herat: la famiglia ringrazia il sindaco

RAVENNA - La famiglia del caporalmaggiore Luigi Pascazio - ucciso in un attento a Herat, in Afghanistan, il 17 maggio, con il sergente Massimiliano Ramadù - ha scritto una lettera al sindaco Fabrizio Matteucci, su iniziativa del quale all'indomani dell'attentato era stato istituito un registro per la raccolta di firme di solidarietà alle famiglie dei militari caduti.

 

I genitori e le sorelle del caporalmaggiore Pascazio esprimono il proprio ringraziamento al primo cittadino e a tutta la comunità ravennate.

 

Questo il testo della lettera: "Mamma Maria e papà Angelo, unitamente alle figlie Marinella e Valentina, sentitamente ringraziano il Signor Sindaco del Comune di Ravenna, Fabrizio Matteucci, e tutta la comunità ravennate che, in segno di solidarietà, gli hanno espresso cordoglio, per la perdita dell'amatissimo Luigi, manifestando gratitudine per tutti quei soldati caduti nei vili attentati terroristici in terra Afgana, ove impegnati in missione di Pace".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -