Ravenna, mille studenti a confronto con Paolo Crepet

Ravenna, mille studenti a confronto con Paolo Crepet

Ravenna, mille studenti a confronto con Paolo Crepet

RAVENNA - Una platea di mille studenti delle quarte e delle quinte superiori di tutta la provincia avrà l'opportunità, sabato mattina dalle 8.30, di confrontarsi con Paolo Crepet su "Valori, disvalori e disagio giovanile". Sarà presente il sindaco, Fabrizio Matteucci. L'iniziativa, presentata giovedì mattina in municipio, è promossa dalla Confartigianato e dalla Fondazione Cassa di Risparmio, congiuntamente al Comune e alla Fondazione Flaminia.

 

Si tratta di una sorta di appendice della Scuola per Genitori dello stesso Crepet, arrivata a Ravenna sempre grazie alla Confartigianato e alla quale si sono iscritte 730 persone, suddivise in due gruppi che affronteranno cinque lezioni ciascuno (la prima per il primo gruppo si è già svolta, mentre la prima per il secondo gruppo è in programma domani sera).

 

Circa 350 ragazzi assisteranno all'incontro direttamente al centro congressi. Si tratta degli studenti del liceo classico Dante Alighieri e degli istituti Morigia, Ginanni, Callegari, Olivetti, Severini e Perdisa. Gli altri seguiranno l'incontro in videoconferenza dalle loro scuole. Da Faenza i ragazzi dell'istituto d'arte Ballardini, dei licei S. Umiltà, delle due sedi dell'istituto Bucci. Da Lugo gli studenti del liceo scientifico Ricci Curbastro, del classico Trisi Graziani, degli istituti Compagnoni, Marconi, Manfredi e Sacro Cuore.

 

Tutti potranno rivolgere domande a Crepet, anche anonime, via sms.

 

"Nonostante la nostra mission non rientri specificatamente in questo ambito - ha detto Daniele Rondinelli, presidente provinciale di Confartigianato, spiegando perché questa associazione di categoria ha voluto farsi promotrice di tali iniziative - riteniamo che la famiglia rappresenti il fulcro della nostra società e che quindi promuoverne una crescita sana costituisca un importante valore aggiunto al complessivo sviluppo della società stessa".

 

Il vicesindaco Giannantonio Mingozzi, ringraziando tutti i soggetti che hanno reso possibili questi appuntamenti e in particolare lo stesso Crepet, ha aggiunto che all'appuntamento di sabato parteciperanno anche alcuni studenti universitari della facoltà di Giurisprudenza, che in particolare si occupano di diritto di famiglia.

 

Romano Argnani, vicepresidente della Fondazione Cassa di Risparmio, ha definito "lodevole" l'iniziativa della Confartigianato, "alla quale abbiamo aderito con convinzione. E i risultati ci hanno dato ragione, dal momento che, visto l'alto numero di adesioni, si sono dovuti organizzare due cicli della Scuola per Genitori, quando all'inizio ne era stato previsto solo uno".

 

Paolo Crepet è intervenuto telefonicamente per sottolineare come "iniziative come queste siano una risposta concreta agli altrettanto concreti problemi della famiglia, che non si risolvono promettendo cento euro al mese a chi ha più di tre figli. Per quanto riguarda poi l'appuntamento di sabato con i ragazzi, mi rende molto felice, perché vuol dire offrire loro l'opportunità di essere ascoltati. Il mondo degli adulti non può venir meno al dovere di dare risposte ai quesiti degli adolescenti, lasciandoli crescere in un mondo virutale. L'adolescenza è una sfida che ha bisogno di trovare adulti capaci di coglierla".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -