Ravenna: minacce all'assessore. Matteucci attacca la stampa

Ravenna: minacce all'assessore. Matteucci attacca la stampa

Ravenna: minacce all'assessore. Matteucci attacca la stampa

RAVENNA - Fabrizio Matteucci attacca la stampa locale. Il Sindaco di Ravenna, dopo aver appreso la pubblicazione dell'articolo relativo a minacce ricevute da un assessore della sua amministrazione, aveva chiesto riserbo. "Oggi (mercoledì ndr), dopo avere letto gli articoli apparsi sul Corriere Romagna e sulla Voce, che riprendono l'accaduto, rivelando il nome dell'Assessore destinatario della lettera anonima, mi sento in dovere di intervenire di nuovo".

 

"La concorrenza fra giornali porta ad un' inevitabile competizione: i cronisti delle varie testate sono a caccia di notizie per fornire ai loro lettori un prodotto sempre più accattivante. Penso però che a tutto ci sia un limite e che il rispetto delle persone venga prima di tutto. Anche del diritto di cronaca", afferma Matteucci.

 

"Anche se a dirla tutta - affonda - il problema vero è quello del numero di copie vendute. A maggior ragione quando si tratta di riprendere una notizia di qualche settimana fa, per altro già riportata il giorno prima da altri arricchendola di un particolare, in questo caso il nome dell'Assessore minacciato che aggiunge ben poco all'episodio in questione. Le persone vengono prima delle copie vendute o, se volete, del numero di voti. E' stato chiesto da me, con il comunicato ufficiale e personalmente, di non pubblicare il nome. Dunque non è una svista. E' una scelta meditata verso la quale protesto pubblicamente".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Non è la prima volta, da quando io sono Sindaco - continua Matteucci - che vengono inviati ad Amministratori comunali messaggi vigliacchi dal contenuto minaccioso. Per di più Fabio Poggioli, non fa più parte, da luglio, della Giunta comunale. Una decisione la sua, lo dico per l'ennesima volta, presa per motivi esclusivamente professionali. La lettera di minacce gli è arrivata quando questa sua scelta era già ampiamente nota. Io ho sempre avuto grande stima per Poggioli e non l'ho mai nascosto: nei due anni che ha fatto parte della mia squadra ho avuto modo di apprezzarne la serietà, la competenza professionale e la grande umanità. Sono profondamente dispiaciuto per Fabio: il suo desiderio di tenere la cosa per sé, per evitare preoccupazioni in primo luogo ai suoi familiari, è stato violato due volte. Penso che qualcuno gli debba delle scuse".

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di Mattia
    Mattia

    Romagnaoggi ha dato dimostrazione di come va trattato un argomento così delicato: sicuramente avranno saputo anche loro il nome dell'assessore, ma hanno deciso di ometterlo. Se così fosse, la decisione di Romagnaoggi è segno di una grande professionalità, qualità che evidentemente manca ai giornalisti della Voce e del Corriere. Complimenti quindi a tutta la redazione, continuate così!

  • Avatar anonimo di Federico
    Federico

    Bene, un'altro a cui non piace proprio che i giornali facciano il proprio lavoro. Ma si dai, tra un po' anche l'uscere del comune di Roncofreddo avrà il potere di bloccare la stampa. Ci avviciniamo pericolosamente al pensiero siciliano (zitti e muti), solo che loro stanno cercando di uscirne mentre noi ci entriamo.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -