RAVENNA - Morì in un incendio in ospedale, quattro condanne per omicidio colposo

RAVENNA - Morì in un incendio in ospedale, quattro condanne per omicidio colposo

RAVENNA - Quattro condanne per omicidio colposo ed un’assoluzione per il processo relativo all’incendio avvenuto all’ospedale di Ravenna il 27 maggio del 2003 che costò la vita al 63enne Omero Rinaldini. L’ex direttore generale dell’Ausl ravennate, così come l’ex direttore dell’ospedale, per il responsabile del servizio prevenzione e per l'allora primario del reparto, sono stati condannati ad una pena di 4 mesi. Assolto, invece, il delegato della sicurezza della ditta costruttrice.

L’incendio si verificò nel reparto di Rianimazione di Ravenna. Le fiamme si diffusero improvvisamente da una bomba di ossigeno, avvolgendo il corpo del 63enne in coma che doveva esser sottoposto ad un esame radiografico. Il paziente, dopo due giorni di ricovero presso l’ospedale Maurizio Bufalini di Cesena, morì a causa delle ustioni riportate.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -