Ravenna: morte nella stiva, prosciolti i tre imputati

Ravenna: morte nella stiva, prosciolti i tre imputati

Ravenna: morte nella stiva, prosciolti i tre imputati

RAVENNA - Erano accusati di omicidio colposo per la morte di un giovane allievo marinaio ucraino di 24 anni avvenuta in seguito alla caduta nella stiva della motonave "Wotan" l'11 luglio del 2007. Il gip di Ravenna, Corrado Schiaretti, ha prosciolto i tre imputati. Si tratta del comandante dell'imbarcazione, del primo ufficiale di coperta e responsabile della sicurezza e del direttore di macchina. Il pm Cristina D'Aniello aveva chiesto la condanna a sei mesi di reclusione.

 

Il giudice si è dichiarato incompetente su base territoriale. Non è chiaro se l'incidente sia avvenuto

in acque territoriali oppure oltre le 12 miglia. Inoltre il fatto che la nave non fosse italiana ha escluso ogni possibile competenza. L'autopsia accertò che la giovane vittima al momento del tragico infortunio era ubriaca.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -