RAVENNA - Nascondeva pistola in casa, albanese arrestato dai Carabinieri

RAVENNA - Nascondeva pistola in casa, albanese arrestato dai Carabinieri

RAVENNA – Compariranno questa mattina davanti al gip del Tribunale di Ravenna, Corrado Schiaretti, per l’udienza di convalida dell’arresto, l’albanese Ferdinand Deday e la sua compagna originaria della Repubblica Cece, ma cittadina italiana poiché sposata con un italiano appartenente ad un corpo militare, la 28enne Zuzzana Strananova.


I due sono finiti in manette sabato notte al termine di un’operazione condotta dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Ravenna che hanno rinvenuto nell’abitazione dell’albanese a Lido Adriano una pistola Walter P38 calibro 9 parabellum e 52 proiettili, cinque dei quali nel caricatore. Entrambi sono difesi dall’avvocato Luca Donelli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lunedì, invece, è stata processata per direttissima la barista macedone Nebaht Gafuri, 28 anni, arrestata nell’ambito della stessa operazione per possesso di un passaporto falso, ed assolta per non aver commesso il fatto. Indagato a piede libero per falsificazione del documento anche il marito, italiano, che non è finito in manette poiché al momento dell’arresto della coniuge non era in casa.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -