Ravenna, notte tricolore della Cgil con l'arrivo del wi-fi gratuito

Ravenna, notte tricolore della Cgil con l'arrivo del wi-fi gratuito

Ravenna, notte tricolore della Cgil con l'arrivo del wi-fi gratuito

RAVENNA - La Camera del lavoro di Ravenna aderisce alle celebrazioni del centocinquantesimo anniversario dell'Unità d'Italia. In occasione della "Notte tricolore", dalle ore 20,30 in poi, la sede della Cgil di via Matteucci sarà teatro di diversi appuntamenti tra musica, impegno e presentazione di servizi per i cittadini. Proprio mercoledì 16 la Cgil inaugurerà ufficialmente il nuovo servizio di wi-fi gratuito che assicurerà la navigazione internet in tutti i locali della Camera del lavoro di Ravenna.

 

Il servizio sarà prossimamente esteso alle sedi di Lugo e Faenza e nell'antistante piazzetta Marsala. Accedere al servizio sarà estremamente semplice, basterà infatti collegarsi dal proprio personal computer all'area wi-fi e seguire una semplicissima procedura. Sempre mercoledì verrà presentato al pubblico il rinnovato sito della Cgil ravennate. Il nuovo portale della Camera del lavoro è nato per una informazione e comunicazione ancora più puntuale e immediata a favore del cittadino. Nei locali della Cgil da mercoledì sarà a disposizione un'area riservata alle consultazioni on line.

 

La serata della notte tricolore sarà inoltre accompagnata da vino e ciambella e dalle musiche di Vittorio Bonetti che scandiranno la festa all'interno della Camera del lavoro. Contemporaneamente verranno proiettati alcuni video: in particolare uno realizzato per le celebrazioni dell'anniversario dell'Unità d'Italia che avrà per tema il Risorgimento e un altro relativo alla "Cantata dei cent'anni" che Nicola Piovani tenne a Ravenna nel 2006 in occasione del centenario della Cgil.

 

"La nostra partecipazione alla notte tricolore - spiega la segretaria organizzativa Maura Masotti - vuole testimoniare l'altissimo valore che l'Unità d'Italia ha per tutta la nostra organizzazione. In questo momento, in cui c'è chi mira a dividere piuttosto che a unire, la Cgil vuole mandare un messaggio preciso nella consapevolezza che l'Unità d'Italia rappresenta una conquista irrinunciabile ed è stata fatta con il contributo determinante del lavoro, delle lavoratrici e dei lavoratori"

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -