Ravenna, nuova influenza. In calo la diffusione, ma l'Ausl invita a vaccinarsi

Ravenna, nuova influenza. In calo la diffusione, ma l'Ausl invita a vaccinarsi

Ravenna, nuova influenza. In calo la diffusione, ma l'Ausl invita a vaccinarsi

RAVENNA - Continua a registrarsi un netto calo della diffusione dell'influenza AH1N1. Poiché non si  può escludere che con l'arrivo di temperature più rigide, si possa verificare una  seconda  ondata di epidemia, come già verificato nel passato per altre pandemie influenzali, l'Ausl di Ravenna "rinnova l'invito alla vaccinazione alle categorie indicate dal Ministero della Salute", che è stata estesa in questi giorni alle persone di età superiore a 65 anni con patologie croniche.

 

Le persone appartenenti a questa fascia di popolazione che intendono eseguire la vaccinazione, devono rivolgersi al proprio medico di medicina generale. I medici che hanno aderito alla campagna vaccinale, somministreranno direttamente la vaccinazione nel proprio ambulatorio, mentre chi non ha aderito invierà i propri assistiti agli ambulatori vaccinali del Servizio di Igiene Pubblica, con una lettera di accompagnamento nella quale si attesta l'appartenenza del cittadino ad una delle categorie previste dall'ordinanza.

 

E' partita inoltre la vaccinazione dei bimbi/ragazzi non a rischio sanitario di età compresa fra i 6 mesi e i 27 anni.

 

I minori tra 6 mesi e 17 anni devono rivolgersi al consultorio pediatrico di riferimento previa prenotazione telefonica. I ragazzi di età compresa fra i 18 e 27 anni, possono invece rivolgersi direttamente, senza prenotazione, ai servizi vaccinali di Igiene Pubblica.

 

Il Ministero ha inoltre definito e precisato il numero delle dosi di vaccino da effettuare in base all'età: due dosi da 6 mesi a 9 anni, una dose da 10 a 60 anni, oltre i 60 anni due dosi.

 

"A questo proposito - si legge in una nota dell'Ausl di Ravenna - si sottolinea che le persone di età superiore ai 60 anni, che hanno già effettuato la prima dose di vaccino, almeno da tre settimane, devono tornare per eseguire la seconda dose di vaccino o dal proprio medico, se ha eseguito la prima dose di vaccino oppure al servizio vaccinale di Igiene Pubblica".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -