Ravenna, operazione anti-degrado: cinque arresti e sequestro di droga

Ravenna, operazione anti-degrado: cinque arresti e sequestro di droga

Ravenna, operazione anti-degrado: cinque arresti e sequestro di droga

RAVENNA - Cinque arresti, una persona denunciata, 12 stranieri fermati e stupefacenti sequestrati. E' questo il bilancio di un servizio straordinario del controllo del territorio disposto dal Questore di Ravenna e che ha coinvolto gli agenti della Squadra Mobile e delle Volanti che hanno beneficiato del supporto di "Kelly",  un cane antidroga delle Unità cinofile di Bologna, che ha scovato la droga che uno dei gruppi di clandestini aveva nascosto in un mobile.

 

>LE IMMAGINI DELL'OPERAZIONE, Rafotocronaca

 

Le indagini sono scattate in seguito a due segnalazioni di cittadini che, sorpresi da un insolito andirivieni di individui in orari inconsueti e movimenti sospetti, hanno allertato  la Questura. Dopo una fase di studio da parte delle pattuglie in borghese, giove mattina è scattato alle prime luci dell'alba il blitz al quale hanno preso parte una trentina di uomini dei diversi reparti.

 

Tra gli obiettivi individuati anche due abitazioni, uno a Ravenna, in via Redipuglia e un secondo in via Virgilio a Lido Adriano. Nella prima sono stati identificati sette cittadini stranieri clandestini (un giovane marocchino e sei tunisini), senza fissa dimora, tutti senza permesso di soggiorno e documenti di identificazione, che dormivano su giacigli di fortuna ed in condizioni igieniche precarie.

 

Quattro, già noti alle forze dell'ordine, sono stati arrestati per la violazione alle legge sull'immigrazione e trattenuti nelle celle di sicurezza della Questura a disposizione della Procura della Repubblica per l'udienza di venerdì in Tribunale. Sorte differente è toccata agli altri tre: affidati all'Ufficio Immigrazione della Questura che ne ha disposto l'espulsione dall'Italia e l'accompagnamento.

 

Nell'abitazione di un tunsino a Lido Adriano sono stati sorpresi  quattro suoi connazionali ed un cittadino algerino, di cui due non in regola col permesso di soggiorno. Il fiuto di Kelly ha consentito anche il ritrovamento di marijuana nascosta dentro un mobiletto, poi sequestrata. Uno degli ospiti è stato arrestato per la violazione alle norme sul soggiorno. Si sta verificando la posizione dell'affittuario che rischia una denuncia per aver concesso ospitalità ai clandestini.

 

I cinque arrestati dalla Squadra Mobile sono stati controllati attraverso i precedenti dattiloscopici: hanno tutti precedenti di polizia per reati in materia di stupefacenti ed immigrazione clandestina. Uno, poi, era già conosciuto in quanto pendeva nei suoi confronti un ordine di esecuzione del Tribunale di Ravenna per una pena di tre mesi.

 

L'esito dell'operazione, ancora una volta, è stato reso possibile grazie alle segnalazioni dei cittadini che hanno fornito indicazioni precise agli operatori di Polizia per effettuare azioni controllo mirate. 

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(Seguirà servizio fotografico)


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -