Ravenna: paracadutista dispersa, la maglia non sarebbe della ragazza

Ravenna: paracadutista dispersa, la maglia non sarebbe della ragazza

Ravenna: paracadutista dispersa, la maglia non sarebbe della ragazza

RAVENNA - Vanno avanti senza sosta le ricerche di Giovanna Melania La Mantia, la caporale di 22 anni, scomparsa nelle campagne del Ravennate dopo un lancio con il paracadute sull'aeroporto de La Spreta. I Vigili del Fuoco di Ravenna, con la collaborazione dei colleghi di Bologna, Firenze e Forlì-Cesena, stanno passando al setaccio i due bacini della Ca'Bianca e di Fosso Ghiaia: nel primo sono in azione cinque mezzi nautici, nel secondo, invece, due.

 

Il comandante dei Vigili del Fuoco di Ravenna, l'ingegnere Giovanni Di Iorio, intervenendo a RomagnaOggi.it, ha spiegato che le ricerche si stanno soffermando in particolar modo alla Ca' Bianca in base alle risultante del filmato girato sabato scorso da terra. I bacini sono battuti palmo a palmo con l'utilizzo di ecoscandaglii, sonar e rampini.

 

Martedì sera, intorno alle 18, era stata recuperata una maglia verde. Ma secondo le ultime risultanze non apparterebbe alla ventidueenne. Contemporaneamente Polizia, Carabinieri, Corpo Forestale e Protezione Civile, anche a cavallo, hanno continuato nelle ricerche via terra: sono circa mille gli ettari setacciati. Da sabato, quando è stato lanciato l'allarme, sono stati impiegati circa 280 uomini tra appartenenti alle forze dell'ordine e volontari.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -