Ravenna, parata di 'big' nella nuova stagione comica del teatro Alighieri

Ravenna, parata di 'big' nella nuova stagione comica del teatro Alighieri

Ravenna, parata di 'big' nella nuova stagione comica del teatro Alighieri

Saranno vere e proprie star della risata ad essere protagoniste del palcoscenico del Teatro Alighieri per la Stagione 2010/2011 di Teatro Comico. Quattro appuntamenti imperdibili per tutti gli amanti della comicità intelligente, a volte pungente, sempre brillante, frizzante e soprattutto esilarante come quella proposta da nomi del calibro di Vito e Maria Pia Timo con la ripresa di Se perdo te 2, Antonio Albanese con una serrata carrellata dei suoi più celebri Personaggi, ma anche il duo Nuzzo-Di Biase e il romagnolo Giuseppe Giacobazzi.

 

 

GLI SPETTACOLI

 

L'apertura della nuova Stagione sarà affidata a Vito e Maria Pia Timo, oramai affiatatissima coppia artistica dei nostri palcoscenici. Già protagonisti di grandi successi quali Stella rossa e Vita e miracoli di un commesso viaggiatore, i due attori tornano di nuovo insieme con Se perdo te 2, spettacolo che conferma anche l'ormai storica collaborazione di Vito con il regista Daniele Sala e l'autore Francesco Freyrie.

In Se perdo te 2, Vito riveste di panni di Don Guido, parroco di Fossa Ranuzzi, mentre Maria Pia Timo interpreterà l'esilarante perpetua Marisa. La frazione di Fossa Ranuzzi sembra essere rimasta ferma nel tempo: nessuna parabola svetta sul tetto della sagrestia se non quelle di Gesù, gli sms si chiamano ancora "telegrammi", nessun outlet o centro commerciale ha preso il posto delle botteghe. Un giorno giunge la notizia che il Santo Padre farà un'ispezione alla parrocchia... ma quella del Santo Padre non è l'unica visita capace di provocare clamore. Una mattina una Harley Davidson cromata e luccicante si schianta contro la fiancata della chiesa: il conducente perde i sensi e viene immediatamente soccorso dalla perpetua e chiuso a chiave in sagrestia. Ma le voci in paese corrono veloci e ben presto tutti raccontano che Don Guido ha rapito George Clooney... (martedì 23 novembre alle ore 21).

 

Sarà poi la volta di Antonio Albanese con lo spettacolo Personaggi in cui porterà in scena alcuni tra i volti più celebri creati nel suo percorso artistico: dall'immigrato che non riesce a inserirsi al Nord, all'imprenditore che lavora 16 ore al giorno, dal sommelier serafico nel decantare il vino, al candidato politico poco onesto, dal visionario Ottimista "abitante di un mondo perfetto" al tenero Epifanio e i suoi sogni internazionali. In scena uomini del Sud e del Nord, uomini alti e bassi, grassi e magri, ricchi e poveri, ottimisti e qualunquisti. Maschere irriverenti e grottesche, specchio di una realtà guardata con occhio attento a carpirne i difetti, le abitudini e i tic. Una galleria di anti-eroi che svelano un mondo fatto di ossessioni, paure, deliri di onnipotenza e scorciatoie, ma dove alla fine anche la poesia trova posto. Un recital che racconta, con corrosiva comicità e ritmo serrato, un mondo popolato da personaggi tipici del nostro tempo, dal pensiero contemporaneo interpretato con dirompente fisicità  (domenica 19 dicembre alle ore 21).

 

 

 

Il terzo appuntamento sarà con il sempre a(ccla)matissimo Giuseppe Giacobazzi ed il divertentissimo monologo Una vita da "pavura". Nel suo spettacolo Giacobazzi prende in esame vicende di vita quotidiana con la sua mimica e il suo umorismo irresistibili, analizzando l'attualità italiana dai reality show ai rifiuti di Napoli. Fondamentale, ovviamente, è poi il rapporto con le donne: poterne fare a meno è assolutamente inconcepibile. I problemi cominciano fin da ragazzino col catalogo Postal Market e i primi traumi alla vista di certe immagini sono impossibili da dimenticare! Per conquistare la donna bisogna sempre dire di essere un imprenditore, usare paroloni globalizzati (meglio se in inglese) e soprattutto essere sempre pronti a pagare aperitivi e cene... Una vita da "pavura" ci mostra un Giacobazzi nel pieno della maturità artistica: sempre travolgente e quasi saggio! (mercoledì 19 gennaio alle ore 21).

 

A chiudere la Stagione arriverà poi un'altra formidabile coppia della risata italiana: Corrado Nuzzo e Maria Di Biase, autori ed interpreti del nuovo show Cribbio che fatica la vita! Che cosa può accadere ad un uomo comune, dall'aspetto normale, dall'intelligenza media, di poche aspirazioni, alla ricerca di una propria dimensione, anche modesta ma tranquilla? Incontrare delle donne che gli rendono la vita difficile, a volte impossibile, che, con l'intento di aiutarlo, lo cacciano in un mare di guai. Sono donne assurde, a volte pericolose, ma che tradiscono sotto identità diverse una medesima matrice di follia. Da questo pretesto prende il via una carrellata di casi umani esemplari: "mostri metropolitani" colti nel loro habitat e imprigionati da un'ossessione che, incontrandosi, danno vita a strane coppie e a situazioni paradossali, per lo più comiche, ma che non nascondono affatto il retrogusto amaro della vita (lunedì 21 febbraio alle ore 21).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -