Ravenna: parcheggi pubblici nel mirino della Corte dei conti

Ravenna: parcheggi pubblici nel mirino della Corte dei conti

RAVENNA – Parcheggi pubblici sotto la lente d’ingrandimento della Corte dei Conti. Ad affermarlo il procuratore regionale Ignazio Del Castello, durante il suo discorso di inaugurazione dell’anno giudiziario 2008. Insomma, presunte irregolarità nella riscossione dei tributi per i parcheggi pubblici (coinvolti anche quelli di Bologna) saranno il centro di due diverse indagini fiscali in mano alla Guardia di Finanza e coordinate dalla magistratura contabile bolognese.


“Atm e Atc – ha spiegato il procuratore capo nella sua relazione – avranno sei mesi di tempo per presentare i proprio conti giudiziari”: Ma i controlli delle Fiamme Gialle saranno incrociati, a partire dagli stessi rapporti tra le aziende di trasporto pubblico che gestiscono i parcheggi e i Comuni di riferimento.L’iniziativa è partita da denunce di privati cittadini arrivate circa un anno fa. Da lì sono partiti gli accertamenti della Corte dei Conti, che andranno indietro fino a cinque anni.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -