Ravenna, parte la campagna per la sicurezza stradale: durerà 4 mesi

Ravenna, parte la campagna per la sicurezza stradale: durerà 4 mesi

Foto d'archivio-41

RAVENNA "Nessuno è di troppo. Te lo chiedo con il cuore, guida con prudenza" . L' invito  rivolto dal  Sindaco Fabrizio Matteucci  agli utenti  della strada  è  lo slogan  della campagna per la sicurezza stradale del Comune di Ravenna che prenderà il via il  4 agosto e durerà tre mesi. A partire dal 4 agosto appunto, manifesti e locandine con questo slogan e  raffiguranti l'immagine di  auto che sfrecciano a tutta velocità, saranno affissi sui muri cittadini, nelle sedi delle Circoscrizione, nei pubblici esercizi e,  quando riapriranno, nelle scuole.

 

"I mesi estivi - afferma il Sindaco Fabrizio Matteucci - sono quelli più a rischio di incidenti stradali. Per questo abbiamo deciso di fare partire adesso, nei giorni in cui entra in vigore il nuovo codice della strada,  questa campagna che però non abbandoneremo finita l'estate. Sono molto preoccupato  da  quello che vedo ogni giorno: siamo tutti pieni di cattive abitudini quando giriamo per la strada. La fretta è sicuramente il male del nostro tempo. E  quando siamo al volante o in sella ad una moto abbiamo tutti qualcosa di maledettamente urgente da fare".

 

"Dobbiamo correre chissà dove. Ci dimentichiamo allora che  esistono i limiti di velocità e sorvoliamo sulle più elementari regole di sicurezza da seguire: allacciare le cinture, non parlare al cellulare mentre guidiamo, rispettare gli stop, evitare i sorpassi spericolati,  fermarsi al semaforo quando c'è il rosso, non mettersi alla guida quando si è bevuto un bicchiere di troppo. Ogni giorno  poi vedo ciclisti che non utilizzano le piste ciclabili e pedoni che attraversano strade trafficate fuori dalle strisce pedonali".

 

E ancora: "Pedoni, ciclisti, motociclisti, automobilisti: nessuno di noi si può chiamare fuori. Dico noi, non voi, perché nepppure io mi chiamo  fuori.  Queste cattive abitudini provocano  molto spesso effetti disastrosi.  I controlli e la repressione hanno  prodotto risultati. Ma non si può puntare solo su questo: ci vorrebbe un vigile per ognuno di noi. Sappiamo bene che questo non si può.

E' necessario allora che ciascuno di noi diventi vigile di se stesso. Abbiamo bisogno di inserire un tarlo nella nostra mente che ci induca ad abbandonare le cattive abitudini e ad avere più rispetto per la nostra vita e per la vita degli altri".

 

Nel corso dell'anno scolastico 2009-2010 la Polizia Municipale ha svolto quasi 450 ore di educazione stradale nelle scuole del territorio comunale: dalle materne alle medie. Cento ore in più dell'anno scolastico precedente. Sempre la Municipale  nell'anno scolastico 2009-2010 ha svolto una decina di corsi per il conseguimento del patentino per il ciclomotore per un totale di 100 ore.  Nel 1970 Ravenna aveva 130.000 abitanti e 45.000 auto immatricolate. Oggi ne ha 160.000 abitanti e 100.000 auto circolanti: ecco dei numeri che ci fanno capire il problema. Conclude: "Questa campagna  vuole essere un contributo in più per farci pensare e riflettere: perché nessuno è di troppo in questo mondo".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -