RAVENNA - Partecipazione di Amf  (Faenza) in Aser: contraria l’opposizione

RAVENNA - Partecipazione di Amf  (Faenza) in Aser: contraria l’opposizione

RAVENNA - In una delle ultime sedute il Consiglio Comunale ha approvato la delibera relativa all’indirizzo positivo a Ravenna Holding per autorizzare Atm ad esprimersi favorevolmente alla partecipazione di Amf (azienda multiservizi faentina) in Aser, la società di onoranze funebri controllata da Ravenna Holding.

Il provvedimento riguarda, in sostanza, l’ingresso di Amf in Aser che dà luogo ai seguenti assetti societari: Atm spa partecipazione del 34%; Amf spa (Faenza) partecipazione del 34%; Amsefc spa (Ferrara) partecipazione del 33%. “Questa operazione – ha affermato l’assessore alla finanze Alberto Cassani- rappresenta un rafforzamento sul piano territoriale e finanziario della società”.

E’ interesse dell’Amministrazione comunale mantenere la presenza di una società a controllo pubblico in questo settore sia per garantire, nell’interesse della collettività un adeguato livello prestazionale sia per evitare distorsioni dei prezzi di mercato”.


Critiche al provvedimento sono state mosse dai consiglieri dell'opposizione. In particolare da Alvaro Ancisi di Lista per Ravenna che ha definito "una grave violazione politica affidare a terzi la disciplina delle tariffe del servizio di onoranze funebri spogliando gli organi istituzionali delle proprie competenze". Ancisi si riferiva al fatto che debba essere il Comune a stabilirle e non la società. Anche Giancarlo Frassineti di Lista per Ravenna si è dichiarato contrario al fatto che il Comune svolga attività imprenditoriali che non gli sono proprie così come ha definito scorretta la procedura di arrivare in consiglio comunale con le tariffe già determinate da Aser". Per Federico Fronzoni di Lista per Ravenna "è un'operazione di 'finanza non creativa' ma impropria rispetto alle funzioni del Comune".


Dalla maggioranza Andrea Bassi dell’Ulivo ha dichiarato: “Si tratta di un settore delicato che ha un’alta valenza sociale soprattutto per quelle famiglie che non riescono a far fronte ai costi di onoranze funebri di mercato. Da qui l’importanza del ruolo del servizio pubblico. L’ingresso del Comune di Faenza conferma il successo del servizio”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La delibera è stata votata con il voto favorevole della maggioranza e quello contrario dell’opposizione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -