Ravenna: picchia convivente, arrestato nigeriano 30enne

Ravenna: picchia convivente, arrestato nigeriano 30enne

RAVENNA - Un nigeriano di 30 anni è stato arrestato domenica sera per lesioni ai danni della sua convivente, una connazionale coetanea, e per inottemperanza ad un provvedimento di espulsione. La donna, dopo esser stata presa a pugni dall'uomo nell'appartamento dove abita, in via Lago di Como a Ravenna, è stata chiusa nel bagno. Qui ha chiesto aiuto alle forze dell'ordine. Sul posto è intervenuta una pattuglia del 113 che ha arrestato l'uomo, reo confesso.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'individuo, trovato nel cortile del condominio, ha ammesso le proprie responsabilità. Quindi ha consegnato le chiavi dell'appartamento, consentendo agli agenti di liberare la 30enne. Ulteriori accertamenti hanno consentito agli agenti di appurare che l'uomo non aveva ottemperato ad un decreto di espulsione. Per tal motivo è scattato l'arresto anche per violazione della legge in materia di immigrazione 'Bossi-Fini'.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -